5 templi del calcio che non esistono più

10.09.2021 13:24 di Gabriele Cantella   vedi letture
5 templi del calcio che non esistono più

Più che stadi erano autentici templi del calcio, ma oggi non esistono più: ecco 5 impianti storici che nessuno scorderà mai…

1) Imperial Stadium 

Inaugurato nel 1924, il vecchio Wembley, intitolato Imperial Stadium, è stato cornice dell’unico trionfo mondiale inglese nel ‘66 ed è rimasto in piedi fino al 2003, quando venne demolito per lasciare il posto al nuovo impianto, che ha aperto ufficialmente i battenti il 24 marzo 2007.

2) Sarrià

Meno celebre del Camp Nou, ma comunque leggendario, il Sarrià di Barcellona era lo stadio che ospitava le partite casalinghe dell’Espanyol, prima di essere buttato giù nel 1997 per lasciar spazio ad un complesso residenziale e ad un parco.

3) Vicente Calderòn

Inaugurato nel 1966, per più di mezzo secolo il Vicente Calderòn è stato la casa dell’Atletico Madrid, il cuore pulsante del tifo rojiblanco, ma nel 2017 chiude i battenti e passa il testimone al nuovo e futuristico Estadio Wanda Metropolitano… Oggi, laddove sorgeva il vecchio e glorioso Manzanares, si staglia un lussuoso condominio di 340 appartamenti!

4) Highbury 

C’era una volta Highbury, l’inespugnabile fortino dell’Arsenal degli Invincibili… Oggi al suo posto invece sorge un complesso residenziale che all’interno però ha mantenuto il rettangolo di gioco originale e due delle vecchie tribune in legno, adesso parte integrante dei nuovi condomini!

5) Maine Road

Prima di traslocare nel modernissimo Ethiad Stadium con l’avvento degli Sceicchi, il Manchester City giocava le sue gare casalinghe al vecchio Maine Road, demolito nel 2004, ma rimasto nel cuore dei tifosi, che in quella cornice avevano assistito ad innumerevoli battaglie!