Prima di Mark Lenders c'era Felice Levratto

01.04.2021 08:11 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Prima di Mark Lenders c'era Felice Levratto

Mark Lenders esisteva e si chiamava Felice Levratto: a lui deve essersi ispirato Yoichi Takahashi per dar vita all’eterno rivale di Holly Hutton…

Lo sfondareti

Chi conosce la storia di Virgilio Felice Levratto avrà senz’altro notato una certa somiglianza col Mark Lenders del celebre manga ‘Holly e Benji’: proprio come l’attaccante giapponese nato dalla fantasia di Yoichi Takahashi, il bomber nato a Carcare nel 1904 era dotato di un tiro potentissimo, che gli valse il soprannome di Sfondareti!

Un pallone speciale

Se Mark Lenders aveva sviluppato l’incredibile potenza del proprio tiro allenandosi con un pallone più pesante donatogli dal suo mentore, Jeff Turner, allo stesso modo, Felice Levratto trasformò il suo sinistro in un’arma micidiale calciando a ripetizione per ore una palla durissima di sua creazione, come rivelato da suo nipote:

Da piccolo si allenava con una palla durissima creata con le frattaglie del macellaio da cui lavorava.

La prima volta

Il mondo, attonito, scopre la devastante potenza del tiro di Levratto il 16 luglio 1922 in occasione della finale di Coppa Italia tra la sua squadra, il Vado Ligure, e l’Udinese: fu proprio lui a siglare il gol-partita con un terrificante bolide di esterno sinistro che si insaccò nel sette, squarciando la rete!

Arma impropria

Il 29 maggio 1924, nella gara d’esordio dell’Italia ai Giochi Olimpici di Parigi, fu il malcapitato portiere del Lussemburgo a sperimentare la devastante potenza del sinistro di Levratto: colpito al mento da una pallonata del centravanti azzurro, l’estremo difensore lussemburghese si accasciò al suolo stordito, perdendo sangue dalla bocca, con la lingua tracciata di netto! Episodio questo che riporta alla mente Bruce Harper centrato in pieno volto dal Tiro della Tigre di Mark Lenders nella finale tra New Team e Toho!