Il vizietto di Bendtner

13.09.2021 10:49 di Gabriele Cantella   vedi letture
Il vizietto di Bendtner

Belle donne, auto sportive e… Il poker! Un vizietto, quello delle carte, che a Nicklas Bendtner è costato caro…

6 milioni!!!

Non si può dire che Nicklas Bendtner non ami il rischio, al tavolo da poker l’ex attaccante danese ci ha sempre dato dentro a più non posso, senza badare alle eventuali perdite: 

Ho perso molti soldi, una quantità assolutamente incredibile. Ho giocato molto a poker nella mia vita, ho sfidato un giocatore professionista sin da quando avevo 19 anni. È difficile quantificare quanti soldi ho perso, ma dovrebbero essere attorno ai cinquanta milioni di corone danesi, oltre 6 milioni di sterline. Per me era questo, giocare d’azzardo, divertirmi e finire nei casini. Non posso dire di avere avuto una dipendenza dal gioco, sono sempre stato in grado di controllarmi.

Qui si mette male!!!

A volte capita che anche a un giocatore esperto come Bendtner la situazione sfugga di mano e le cose si mettano male:

In passato, però, ho giocato partite davvero rischiose. Una notte a Londra le cose mi sono sfuggite di mano e per poco non sono finite molto male. Alla fine ho contenuto le perdite, era qualcosa che potevo permettermi. Ma da quella notte in poi, ho deciso che non avrei più scommesso cifre simili. E ora gioco per divertirmi, con puntate molto basse. Organizzerò una partita con un nuovo gruppo di amici. E scommettiamo massimo 100 corone ciascuno. Cioè 12 sterline.