Il cugino bidone di Leo Messi: il talento non è di famiglia

20.02.2021 11:42 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Il cugino bidone di Leo Messi: il talento non è di famiglia

Buon sangue… Mente! A volte la genetica fa cilecca e allora capita che il cugino di Leo Messi si riveli un autentico bidone…

Chi era costui?

Di cugini calciatori, Leo Messi ne ha due: i fratelli Biancucchi, Maximiliano ed Emanuel… Il primo si manifestò subito come una pippa, il secondo invece sembrava promettere bene: col più illustre patente, oltre al talento, aveva in comune gli inizi nel settore giovanile del Newell’s Old Boys e il ruolo, quello di trequartista…

Scherzi del DNA

Il Monaco 1860 fiuta il colpaccio e si fionda con decisione sul cugino di Messi forse fidandosi troppo del celebre detto ‘Buon sangue non mente’… Invece in questo caso il buon sangue non soltanto mente, ma lo fa addirittura spudoratamente: basta poco per capire che Emanuel Biancucchi non è degno neppure di allacciare gli scarpini al Diez del Barça!

Che fine ha fatto?

A Monaco insomma si accorgono subito che Biancucchi è un bidone e infatti lo rispediscono indietro come un pacco postale per direttissima: dopo un fugace passaggio in Spagna al Girona, finisce in Paraguay e quindi in Brasile… Ultimo domicilio conosciuto il Melgar, modesto club del campionato peruviano…