Hazard pigro e indolente: le accuse di Damien Duff

29.04.2021 21:30 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Hazard pigro e indolente: le accuse di Damien Duff

Eden Hazard se ne ‘frega’ del suo lavoro? C’è chi accusa il fantasista belga di scarsa professionalità e forse ha ragione…

Pigro e svogliato

A puntare il dito contro Hazard è Damien Duff, ex ala del Chelsea, convinto che il belga stia sprecando il suo talento per pigrizia:

Da qui in avanti c’è da preoccuparsi per lui. Ha trent’anni e il suo gioco si basa sul dribbling veloce, sull’essere rapido. E sappiamo tutti che dopo i trent’anni la rapidità viene meno. Hazard non è mai stato un professionista esemplare e non ha mai avuto la voglia di emergere che hanno Messi e Ronaldo. Se ce l’avesse avuta, probabilmente parleremo di lui come di uno del loro livello. E invece diventa un galactico, lo pagano 160 milioni e lui si presenta alla preparazione della sua prima stagione al Real Madrid in sovrappeso. O grasso, chiamatelo come volete.

Inaccettabile!

L’attenzione alla forma fisica costituisce un obbligo per ogni calciatore, specie per chi veste la gloriosa maglia del Real, ma a Hazard non sembrava importare più di tanto nel giorno del suo sbarco a Madrid:

Se ti compra il Real Madrid e ti paga 160 milioni, ti devi presentare in ritiro nella miglior forma fisica della tua vita. E invece lui arriva in sovrappeso perchè è stato in vacanza. No, non lo posso accettare. E c’è da preoccuparsi per lui, perchè ha avuto 11 infortuni, non ha praticamente mai giocato negli ultimi due anni,  e non è semplice rientrare 11 volte. Per farlo ci vuole quella forza che lui non ha, bisogna essere un professionista. Non mi piace accusare i calciatori, ma tanto di lui si dice questo anche se non lo facessi io.