Carrarmato rossonero - Rinnovo Çalhanoglu: cose turche in vista!

Come è cambiata la situazione del turco, nel giro di qualche mese
13.11.2020 08:00 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Carrarmato rossonero - Rinnovo Çalhanoglu: cose turche in vista!

Tante volte diciamo che il calcio è la metafora della vita, con colpi di scena e cambi di rotta così veloci e inaspettati, che ti fanno ritrovare a districare situazioni che mai pensavi di dover risolvere......il rinnovo di Hakan Chalanoglu credo sia l'esempio più lampante per descrivere questa metafora.

Appena dodici mesi orsono quando si parlava di rinnovi contrattuali spinosi, complicati e particolarmente onerosi per le casse societarie, potevo pensare a quelli di Donnarumma Romagnoli o Ibrahimovic, quello del fantasista turco sembrava potesse essere una formalità, viste le prestazioni non certo sempre all'altezza, del "Dio delle punizioni", soprannome affibbiatogli in Germania e quasi mai rispettato in Italia.

Arriva poi di colpo la pandemia, gli stadi vengono proibiti ai tifosi, Re Zlatan II di Svezia ritorna a regnare su Milanello e Hakan Chalanoglu si trasforma come nella favola il Principe Ranocchio da un giocatore incompiuto a uno dei centrocampisti offensivi più efficaci e ricercati del calcio europeo. 

Così ci si accorge che non proprio di formalità si tratta e anche questo rinnovo diventa un problema da risolvere anche in fretta, visto che tra un paio di mesi il giocatore sarà libero di accordarsi al migliore offerente.

La domanda da porsi è però chiara, è giusto rinnovare il contratto ad Hakan Chalanoglu alle cifre astronomiche che i suoi procuratori pare abbiano chiesto nelle prime schermaglie di trattativa?


CHALANOGLU PERCHE' SI:

Il giocatore è nel pieno della sua maturità tecnica, dopo qualche stagione di ambientamento sembra definitivamente sbocciato. Il ragazzo ha un potenziale di almeno una ventina, tra gol e assist, è un centrocampista moderno ed in giro per l'Europa di calciatori con le sue caratteristiche sono quasi introvabili, se non a costi elevatissimi quindi il sacrificio economico va fatto assolutamente.


CHALANOGLU PERCHE' NO:

Dopo 3 stagioni e mezza nell'oblio, dove più che ad un aumento d'ingaggio bisognava pensare a un rimborso per i tifosi che guardavano le sue anonime prestazioni, finalmente si sono visti 6 mesi da giocatore vero, ma è ancora troppo poco per avere la certezza di valere i milioni richiesti. Tutto il Milan è cresciuto esponenzialmente in questi mesi, a volte sopra le reali possibilità, la paura di tornare di colpo alla normale mediocrità delle passate stagioni è concreta, di questi tempi di crisi economica un contratto troppo oneroso potrebbe diventare un boomerang per le casse societarie già in grande difficoltà.

PAROLA AL MILANOLOGO:

La mia speranza è che il fantasista turco rinnovi, con ovviamente un adeguamento economico, ma a delle cifre più "umane". Non credo sia giusto tirare troppo la corda economica in questo periodo storico dove tutti stiamo vivendo un ridimensionamento, il calcio e i calciatori non fanno certo eccezione. Questo sarebbe un ulteriore attestato d'amore verso questa maglia, ed i tifosi non vedono l'ora, speriamo tutti il prima possibile di vedere le giocate balistiche del vero Chalanoglu, per applaudirlo dai gloriosi spalti di San Siro.


Alessandro Carra- Il Milanologo