La nuova vita di David Silva

14.07.2022 13:09 di Gabriele Cantella   vedi letture
La nuova vita di David Silva

Un foglio cambia radicalmente la vita, lo sa bene David Silva, che racconta così la sua nuova esperienza da genitore…

Periodo buio 

L’arrivo di un figlio regala una gioia indescrivibile e senza paragoni, ma quella gioia può trasformarsi in un incubo un parto prematuro mette a rischio la salute del nascituro… Quell’incubo David Silva lo ha vissuto sulla propria pelle e ancora oggi non se ne dimentica:

Ero sempre in giro, mangiavo male, non dormivo, non mi allenavo e se mi allenavo mi allenavo male. Ancora non so come ho fatto a resistere.

Il calcio non basta 

In quei giorni bui, David Silva riusciva a trovare parziale conforto nel calcio, ma, finita la partita, la paura tornava ad impossessarsi di lui:

Il calcio è la cosa che mi ha aiutato di più. Per 90 minuti era l’unica cosa che mi permetteva di dimenticare tutto. Per quel breve periodo mi godevo la partita, ma quando finiva tutto tornava ben presente nella mia testa.

Tutto è bene…

Quei giorni d’angoscia oggi sono ormai lontani e David Silva ricorda ancora con vibrante emozione il giorno in cui entrò in campo con suo figlio in braccio:

Non si è mai preparati a qualcosa di simile. Ma si impara a valutare e a capire quali sono le cose davvero importanti nella vita. Quando entrai in campo tenendolo tra le braccia nella partita contro l’Huddersfield fu il momento più bello della mia vita.