Curiosità e aneddoti sulla Coppa Italia

08.01.2022 08:38 di Gabriele Cantella   vedi letture
Curiosità e aneddoti sulla Coppa Italia

Di storie da raccontare ce ne sarebbero tante riguardo alla Coppa Italia: episodi bizzarri che in pochi forse rammentano e che per questo val la pena di ricordare…

1) Il teppista Cassano

Avevo la reputazione del teppista e l’ho fatto davvero.

Così Antonio Cassano commenta la sua sfuriata contro l’arbitro Rosetti nella finale di Coppa Italia del maggio 2003… L’allora fantasista della Roma si vede sventolare sotto il naso il cartellino rosso e sbrocca: si avvicina minaccioso al direttore di gara, facendogli quasi ingoiare il fischietto e mimandogli in faccia il gesto delle corna!

2) Sarri vs Mancini

Volano gli stracci tra Roberto Mancini e Maurizio Sarri durante la sfida tra Inter e Napoli valevole per i quarti di finale di Coppa Italia edizione 2015/16! L’allora tecnico partenopeo rivolge al collega un insulto omofobo a bordo campo e il Mancio, offeso e indignato, commenta così l’accaduto al termine della partita:

Sarri ha usato parole razziste, avevo chiesto solo al quarto uomo il perché dei cinque minuti di recupero e lui ha iniziato a inveire contro di me. Uno che si comporta così in Inghilterra non vedrebbe più il campo!

3) Bisogno urgente

Finale di ritorno della Coppa Italia 1987/88: al termine dei 90’ regolari, il Toro è avanti 2-0 e la contesa si deciderà ai supplementari dopo che l’andata si era conclusa col medesimo risultato in favore della Sampdoria… Quando le squadre rientrano in campo per l’inizio degli extra time, però, di Gianluca Vialli si son perse le tracce: dov’è finito? Il centravanti blucerchiato, colto da un bisogno impellente, ha così imboccato il tunnel che porta agli spogliatoi per raggiungere al più presto la toilette!

4) Calcio nel sedere

Finale di Coppa Italia 2010: l’Inter gestisce il prezioso 1-0 siglato da Milito e attende soltanto il triplice fischio dell’arbitro Rizzoli, ma a 2’ dal termine, Francesco Totti, frustrato e poco lucido, rifila un calcio nel sedere a Mario Balotelli, beccandosi un’espulsione sacrosanta!

5) Andamento lento

La finale di Coppa Italia 2016 passerà alla storia come una delle più noiose, risolta da un gol dello spagnolo Morata ai supplementari, che consegna il trofeo alla Juventus, beffando il Milan… Per fortuna ci pensa Nina Moric a rendere l’atmosfera più elettrica con un post su Facebook che prende in giro Montolivo e Hernanes:

Se Montolivo ed Hernanes facessero sesso alla stessa velocità con cui giocano a calcio sarebbero due amanti perfetti!