Napoli-Barcellona 1-1, pagelle azzurre: Mertens entra nella storia, Zielinski is ‘on fire’

I voti del match del San Paolo
26.02.2020 09:10 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Napoli-Barcellona 1-1, pagelle azzurre: Mertens entra nella storia, Zielinski is ‘on fire’

Napoli-Barcellona 1-1

Le pagelle di Luca Coscia
 

Napoli (4-3-3)

Ospina 6.5: incredibile ma vero, contro Messi e Griezmann passa una serata quasi inoperosa. Sempre sicuro e puntuale.

Di Lorenzo 6.5: Griezmann si butta spesso sul suo lato ma lui non fa una piega. Forma un binario perfetto con Callejon e si muove in sincronia con i centrali. 

Manolas 6.5: difende con autorevolezza sempre bravo a leggere le situazioni di pericolo. Del resto, quando vede il Barca, si esalta sempre.

Maksimovic 6.5: il modo con cui ferma Messi nel finale di gara è la foto della sua gara. Nonostante non abbia il passo degli avversari, si dimostra insuperabile.

Mario Rui 6.5: l’imbucata di Semeto nasce da una sua disattenzione ma la sua gara resta da applausi. Difende con ordine, un paio di volte fa ripartire i compagni e si procura l’espulsione di Vidal.

Fabian Ruiz 6.5: contro una delle sue pretendenti, mostra il suo calcio a testa alta. Senza timore reverenziale, da del tu al pallone come sa.

Demme 6.5: il suo compito è chiaro: dare il raddoppio al compagno sul portatore di palla che 9 volte su 10 è Messi. Qualche errore di troppo in fase di possesso ma da comunque un ottimo apporto. (dal 78’ Allan 6: i suoi muscoli tornano utile nel momento in cui la squadra si allunga.)

Zielinski 7: in una partita votata al sacrificio, trova il tempo di mettere in mostra le sue doti. Propizia il gol di Mertens rubando palla e poi servendo il belga e nella ripresa con una spizzata rischia di mandare in porta Insigne.

Callejon 6.5: in una gara votata al sacrificio, la sua gamba è preziosa. Da una mano sia a Di Lorenzo ma anche in mezzo. Peccato per il il gol che si divora (Dal 73’ Politano 6: con le squadre lunghe, Gattuso si affida al suo passo).

Mertens 7.5: nel giorno di Messi in casa di Maradona, entra nella storia con un gol degno del Diez. Preziosissimo anche in fase difensiva per il primo pressing. Un pestone di Busquets lo costringe a dare forfait. (Dal 54’ Milik: non ha palle in area ma mette Callejon davanti alla porta e lancia Insigne in porta per due azioni clamorose. Non ha il primo pressing di Mertens ma si sbatte comunque).

Insigne 6.5: non segna ma il suo movimento manda in porta Mertens. Si carica la squadra sulle spalle, difende e in avanti c’è sempre. Da applausi la serpentina con cui passa in mezzo a due blaugrana.

All. Gattuso 7: partita preparata alla perfezione annullando dei mostri sacri come quelli del Barcellona. Squadra corta, linee strette e proviamo a pungere appena si può, questo il suo credo. Primo cambio obbligato, giusti gli altri due. Il risultato finale non premia il suo Napoli ma la sensazione è che, al Camp Nou, non è detta l’ultima parola.