Germania umiliata, ma Löw resta al suo posto

19.11.2020 10:25 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Germania umiliata, ma Löw resta al suo posto

La Germania di Löw cade a pezzi: lo squadrone capace di rifilare 7 gol al Brasile nella semifinale del Mondiale 2014, si scopre di colpo fragile e crolla sotto i colpi di una Spagna scatenata!

Che succede?

Che succede alla Germania? Il 6-0 incassato in Spagna rappresenta la seconda sconfitta più pesante nella storia della Nazionale tedesca, un’umiliazione difficile da accettare e soprattutto da dimenticare, come dichiarato da Oliver Bierhoff nel posta partita:

Dobbiamo digerire questa sconfitta e ci vorrà del tempo. Tutto ciò che poteva andare male lo ha fatto. Abbiamo perso il pallone troppo facilmente e ci siamo disuniti, sono cose che non dovrebbero succedere. Non siamo stati bravi nei contrasti e a tenere il possesso della palla. Dobbiamo imparare da questa serata e trarne conclusioni che abbiano un effetto positivo.

Löw a rischio?

Chi pensa ad un Löw a rischio esonero tuttavia si sbaglia, dal momento che, nelle intenzioni di Bierhoff e quindi della Federazione, sembra non esserci un avvicendamento in panchina:

Questa partita non cambia nulla. Ci fidiamo ancora di Joachim Löw, su questo non ci sono dubbi. Quando si parla dell’allenatore della nazionale, devi lavorare e analizzare le cose a seconda dei grandi tornei. E noi al prossimo europeo vogliamo ottenere il massimo.