Dani Alves, un brasiliano contro i brasiliani

27.07.2021 08:52 di Gabriele Cantella   vedi letture
Dani Alves, un brasiliano contro i brasiliani

Dani Alves, un brasiliano contro i brasiliani! L’ex terzino di Barcellona e Juve si scaglia contro i propri connazionali, accusandoli di ingratitudine e mancanza di rispetto nei confronti di chi ha scritto la storia della Seleçao:

Purtroppo non c’è patriottismo nel nostro paese. Se così fosse, i nostri grandi idoli e la nostra grande storia sarebbero rispettati. Invece sembra che l’unico posto dove la storia calcistica del Brasile conti poco sia proprio il nostro Paese. Al di fuori di esso, la gente ci rispetta molto, perché sanno che questa nazionale ha scritto pagine indelebili del calcio. E rispettano moltissimo anche chi gioca in nazionale, perché sono consapevoli che questa squadra ha avuto degli interpreti straordinari.

Fascino olimpico

Malgrado le critiche ricevute in Patria, Dani Alves ha deciso di rappresentare il Brasile ai Giochi di Tokyo, una manifestazione che il terzino verdeoro pone al di sopra dei Mondiali per fascino ed importanza:

Credo che la grandezza e ciò che differenzia i Giochi olimpici dalla Coppa del Mondo è che qui sono i migliori atleti provenienti da tutti gli sport. Questo rende la competizione di una grandezza gigantesca, così enorme da essere difficile da quantificare.