Il gol paranormale di Dennis Bergkamp

10.05.2019 12:00 di Luca Franzosi   Vedi letture
Il gol paranormale di Dennis Bergkamp

2 marzo 2002. L’Arsenal di Arsene Wenger, guidato dai due fuoriclasse Dennis Bergkamp e Thierry Henry, entrambi bidoni in Italia con le maglie di Inter e Juventus, è lanciato verso la conquista della dodicesima Premier League della sua storia. E’ una squadra di qualità altissima, che oltre ai due mostri in attacco presenta fuoriclasse del calibro di Vieira, Pires, Sol Campbell: l’intelaiatura della formazione che solo due anni dopo vincerà il titolo senza perdere una partita.

Il Newcastle di quegli anni è temibile, e rimarrà in corsa con i Gunners e il Liverpool fino a poche giornate dal termine per lo scudetto. Inoltre i londinesi devono affrontare il catino del St.James' Park senza Henry, alla prese con un infortunio muscolare.

All’11’, una perla gela lo stadio: Vieira conquista un pallone a centrocampo e Bergkamp apre sulla sinistra per Pires. Il francese affonda fino alla trequarti e con un passaggio filtrante serve l’olandese, raggiunto al limite dell’area di rigore. Il resto è magia: Bergkamp con una piroetta impossibile supera Dabizas e batte Given con il piatto destro. Un gol mozzafiato, che anni dopo verrà eletto come la marcatura più bella di tutta la storia della Premier League. La partita finisce 2-0, al 40' Campbell sigilla il risultato con un preciso colpo di testa.