4 Aprile 2015, la Juve scarta l'uovo di Pasqua e dentro trova un altro pezzo di scudetto: l'Empoli si arrende alla legge dell'Apache

Rugani paga dazio all'emozione.
08.11.2015 14:00 di Gabriele Cantella  articolo letto 982 volte
Tevez
Tevez

JUVENTUS-EMPOLI 1-0 (Tevez, Pereyra)

La Juve scarta l'uovo di Pasqua e dentro trova un altro pezzo di scudetto. Dopo il Genoa è toccato all'Empoli arrendersi alla legge del più forte, la legge dell'Apache.

E pensare che neanche doveva giocare Carlitos Tevez questa sera, invece gioca e come sempre segna. Segna su punizione a due in area, sfruttando l'unica spiraglio disponibile davanti a sè, piazzando il pallone laddove in pochi sarebbero riusciti a metterlo.

Bravo pure Allegri, che esorcizza la contemporanea assenza di Pirlo e Marchisio inventandosi un inedito Padoin regista e azzeccando la mossa.

Al di là dei singoli, comunque, la forza di questa Juventus è soprattutto la mentalità di un gruppo che sa vincere anche quando soffre e vince proprio perché sa soffrire.