Bologna-Juve 1-4, le pagelle bianconere

23.05.2021 22:44 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Bologna-Juve 1-4, le pagelle bianconere

JUVENTUS (4-4-2)

SZCZESNY: una serata tranquilla, si spera l’ultima in maglia bianconera... VOTO 6

Dal 67’ PINSOGLIO: S.V.

CUADRADO: meno appariscente del solito, ma del resto non c’era bisogno di strafare. VOTO 6

DE LIGT: un problema al piede lo costringe a lasciare il posto a Bonucci all’intervallo, ma finché resta in campo fa il suo. VOTO 6

Dal 46’ BONUCCI: se la cava senza affanni. VOTO 6

CHIELLINI: ordinaria amministrazione. VOTO 6

Dal 58’ ARTHUR: gestisce il possesso quando la partita è finita da un pezzo! VOTO 6

ALEX SANDRO: ha campo davanti a sè, ma non lo sfrutta! VOTO 5,5

KULUSEVSKI: propizia il primo gol con un’azione delle sue! VOTO 6,5

DANILO: se la cava in un ruolo non suo. VOTO 6

Dal 67’ BERNARDESCHI: S.V.

RABIOT: mette lo zampino nel primo gol e realizza il terzo! VOTO 6,5

CHIESA: la sblocca lui con un tap in facile che testimonia il suo senso del gol! Ancora una rete decisiva per l’ex viola, che si conferma l’uomo in più di questa Juve! VOTO 7,5

Dal 58’ MCKENNIE: non deve sbattersi più di tanto, si limita al compitino. VOTO 6

DYBALA: una magia degna di un prestigiatore la gincana tra i difensori del Bologna, conclusa con il delizioso scavetto per la testa di Morata! VOTO 7

MORATA: due gol, il primo a porta vuota, il secondo grazie ad una papera di Skorupski! VOTO 7

ALL. PIRLO: fortunato oltre ogni immaginazione, va in Champions grazie agli altri! VOTO 6

Le contropagelle di Gianluca Drammis

Szczesny, serata tranquilla per lui! 6 

Dal 66’ Pinsoglio, gol subito da Orsolini su cui nulla può. 6

Cuadrado, spina nel fianco come sempre. Da rinnovare prima di domani. 7 

De Ligt, solito impavido gladiatore. Prova importante come sempre. 6 

Dal 46’ Bonucci, nulla di che in campo per lui. 6

Chiellini, nulla di straordinario per lui. Che sia la sua ultima? 6 

Dal 58’ Mc Kennie, poca roba. Fa qualcosina ma nulla di che. 5.5 

Alex Sandro, si limita al compitìno. 6 

Chiesa, apre sempre lui le danze ed è sempre tra i migliori per impegno e dedizione. 

Dal 58’ Arthur, ingresso lacunoso, a dir poco. 5.5 

Rabiot, traversa e gol. Uno dei migliori. 7.5

Danilo, equilibratore e giocatore indispensabile. 6 

Dal 67’ Bernardeschi, i capelli la dicono tutta...5.5 

Kulusevski, gioca sempre caracollando. Peccato sia mono piede e questo lo penalizzi. Ampissimi margini di miglioramento. 6.5 

Morata, segna il gol che è tutto di Dybala. Non una prova fantastica per lui ma ne segna due e se ne mangia almeno altrettanti. 6.5

Dybala,grandissima giocata sul raddoppio. Classe cristallina per la Joya, d’altronde. 7

Pirlo, vergognoso non essere andati in Champions prima. Lo fa, sfruttando il passo falso del Napoli. Si salva, ma ora Agnelli che fa? 7