Napoli-Az Alkmaar 0-1, le pagelle azzurre

I voti del match del San Paolo
22.10.2020 22:58 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
Napoli-Az Alkmaar 0-1, le pagelle azzurre

NAPOLI - AZ ALKMAAR 0-1
Le pagelle di Luca Coscia 
Napoli (4-2-3-1)

Meret 5.5: subisce un solo tiro in porta ma, proprio su quello, si fa infilare. Il tiro è ravvicinato ma parte molle

Di Lorenzo 5.5: con l’AZ tutto rintanato, ha spazio per spingere ma non mette mai un cross pericoloso in area.

Maksimovic 6: al debutto da titolare, tutto sommato non sfigura anche perché non è chissà chi ci sia dalle sue parti.

Koulibaly 5: in colpevole ritardo e mal posizionato sul gol che decide l’incontro.

Hysaj 5: confermato, non da il suo apporto e sulla rete olandese non chiude sul cross. Forse un turno di riposo non gli avrebbe fatto male. (dal 59’ Mario Rui 5.5: al debutto stagionale, prova a dare maggiore spinta ma è evanescente.

Lobotka 5.5: gioca tantissimi palloni ma è lento e prevedibile. (Dal 66’ Demme 6: mette un po’ di ordine in mezzo al campo)

Fabian Ruiz 6.5: approfitta dello spazio che viene lasciato, per smistare palloni e cercare di innescare le punte. Il migliore.

Politano 5.5: tante volte si trova uno contro uno ma non salta mai l’uomo. Una sua conclusione nel primo tempo, poteva mettere la gara su un binario diverso. (Dall’83’ Bakayoko: s.v.)

Mertens 6: specialmente nel primo tempo, è colui che crea maggiore scompiglio. Probabilmente avrebbe meritato il gol .

Lozano 5.5: stasera la sua luce non si accende. Contro una difesa arroccata dovrebbe cercare di aprirla con la sua velocità, ma non gli riesce mai. (Dal 59’ Insigne 6: mezz’ora per provare a raddrizzare la gara. Tante idee ma poca concretezza)

Osimhen 5.5: il peggior Victor da quando gioca con il Napoli. Poco lucido sottoporta, non riesce a tener palla e far salire la squadra come sa. (Dal 66’ Petagna 6: va apprezzato l’impegno del ragazzo che prova, a suon di sportellate, di aprire un varco)

All. Gattuso 5: decide di cambiare il minimo indispensabile ma la squadra gioca con sufficienza e senza voglia. Se nel primo tempo manca solo il gol, nella ripresa manca praticamente tutto. I cambi non incidono.