Spalletti, quarto posto e polemica: "L'Inter impari dalla Juve!"

Il tecnico si toglie qualche sassolino dalla scarpa
27.05.2019 08:00 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Fonte: Ansa
Spalletti
© foto di Insidefoto/Image Sport
Spalletti

"Io via? Non so, ma a questo punto se va a finire in modo diverso si' che mi sorprendo: non siamo mica su scherzi a parte?...". Cosi' Luciano Spalletti da' l'addio all'Inter, dopo la vittoria sull'Empoli che consegna ai nerazzurri la qualificazione in Champions. "Quando Conte e' stato messo in discussione alla Juve dopo l'Ajax...", il lapsus in cui e' incappato Spalletti. "Intendevo Allegri - ha aggiunto sorridendo, a Sky- Il giorno dopo Agnelli ha fatto una conferenza per difenderlo: bisognerebbe imparare da certi comportamenti..".

Spalletti poi è tornato anche sul caso Icardi che ha caratterizzato la stagione nerazzurra: ''Quando prendi una decisione la valuti bene, ci devono essere le reazioni corrette - ha proseguito -. Se torni indetro e rimetti tutto in discussione diventa difficile. Quando si è preso quella decisione l'ho fatto presente alla società, sono decisioni che si prendono tutti insieme in una società come all'Inter. Se poi queste decisioni iniziano ad essere delegate, dicendo 'non le ho prese io' o 'io non c'ero', allora c'è qualcosa che non funziona'', l'ulteriore frecciata di Spalletti verso la società.