Atalanta-Inter 4-1: le pagelle e le contropagelle di Gabriele Borzillo. Disastro Spalletti, si salva solo Handa

Le pagelle della squadra di Spalletti
11.11.2018 15:15 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Luciano Spalletti
© foto di PhotoViews
Luciano Spalletti

Le pagelle di Andrea De Boni

HANDANOVIC: se l’Inter a fine primo tempo è ancora in partita il merito è solamente suo. Non può nulla quando subisce gol ma, di contro, è letteralmente super in più occasioni. Tornato ad ottimi livelli, si dimostra fondamentale per i suoi. Voto 8.5

D’AMBROSIO: anche lui subisce il gioco della Dea senza essere in grado di opporre resistenza. La difesa sbanda paurosamente e lui non è da meno. Voto 5

MIRANDA: ha la grossa colpa di perdersi Mancini nel gol del nuovo vantaggio dei padroni di casa. Fatica in marcatura, fatica a far girare il pallone. Perché lui e non De Vrij? Voto 4.5

Dal 71’ VRSALJKO:  S.V.

SKRINIAR: se anche lui si fa saltare dal diretto avversario allora vuol dire che non è proprio giornata. peggio del solito e la retroguardia ne risente parecchio. Voto 5

ASAMOAH: la sua peggiore partita in nerazzurro. Sua la colpa del primo gol, l’Atalanta dalle sue parti trova enormi praterie dove creare pericoli. Sempre in difficoltà, vive un pomeriggio di sofferenza pura. Voto 4

GAGLIARDINI: dovrebbe essere il più fresco di tutti, visto il suo mancato utilizzo in Champions, ed invece è surclassato dal ritmo degli avversari. Molto impreciso, non gioca mai di anticipo e finisce per essere una zavorra per la squadra. Non ci siamo proprio. Voto 4

BROZOVIC: forse il meno peggio del pacchetto centrale, mai certo non una prova da ricordare. Se  i suoi compagni però decidono di rimanere a Milano diventa difficile anche per lui. Espulso nel finale per un doppio giallo più che dubbio. Voto5

VECINO: macchinoso e lento, non si inserisce mai in appoggio  alla punta e soprattutto non riesce mai a fare filtro per aiutare la difesa. Soffre come tutto il resto della squadra ed a fine primo tempo Spalletti lo sostituisce. Voto 5

Dal 46’ BORJA VALERO: sembra poter dare quella scossa che serve, ma dopo 15 minuti si infila anche lui nel tunnel buio di tutta la sqaudra. Voto 5

POLTANO: stanco forse dall’ultimo match di pochi giorni fa contro il Barcellona, è meno vivo del solito. Da qui però a sostituirlo con questo Keita ce ne passa. Voto 5

Dal 66’ KEITA: un disastro. Mai una giocata, mai un guizzo. Solo palloni portati inutilmente avanti senza un filo di logica. Voto 4

PERISIC: non lo si è mai visto. 90 minuti di nulla cosmico e indolenza imbarazzante. Voto 4

ICARDI: segna su rigore, è pericoloso in quelle rare volte in cui gli arriva il pallone. Però si perde Mancini sul 3-1 e manca di quella cattiveria agonistica abituale. Voto 5.5


ALL. SPALLETTI:  squadra rimasta negli spogliatoi, sconfitta ampiamente meritata. Di certo sarebbe bello capire perché in campo Miranda e non De Vrij, perché Vicino dietro alla punta, perché dentro Keita e non Lautaro Martinez. Giornata no, e quello fatto fino ad oggi non si dimentica, ma non è ammissibile una partita non giocata come quella di Bergamo. Voto 4

Le pagelle di Gabriele Borzillo

HANDANOVIC; salva capra e cavoli. Sui gol non può fare NULLA. Per il resto unico decente. 7,5

D'AMBROSIO; pochezza tecnico tattica per novanta minuti più recupero. Dovrebbe mangiare il campo per la voglia di giocare, forse ha mangiato troppa polenta taragna. Ingordo. 3

MIRANDA; più che portare esperienza porta solo il peso degli anni, nulla d'altro. E si vede. Sul gol gli altri saltano, lui è attaccato al terreno. 4-

dal minuto 71 VRSALJKO; senza voto

SKRINIAR; impacciato, l'ombra del solito Skrini. Meglio del compagno di reparto, ma non arriva alla sufficienza. 5

ASAMOAH; involuzione senza spiegazione. L'ombra del ragazzo che aveva iniziato la stagione alla grande. 5-

GAGLIARDINI; la doppietta col Genoa era solo un incrocio di destini. DEVE stare in panchina, PUNTO! 2,5

BROZOVIC; è stanco, ma stanco, ma stanco. Purtroppo non ha un rimpiazzo degno di questo nome. 5,5

VECINO; difficilmente si ricordano prestazioni peggiori. Garra scordata a casa Adani. Più un elefante in una cristalleria che un leone. 3,5

dal minuto 46 BORJA VALERO; col suo ingresso cambia qualcosa, si prende pure un gomito in faccia, ma sono gli altri a non esserci, non lui. 6-

POLITANO; irriconoscibile, sperduto nel nulla. Inconsistente. 4,5

dal minuto 66 KEITA BALDE; se lo riscattano protesto. Mezz'ora di zero. 4-

PERSIC; dov'è il giocatore che con una finta sbilanciava le difese avversarie? Dov'è l'Ivan ammirato ai Mondiali? Rimasto in Russia? 4+

ICARDI; segna ma serve a poco. Come il resto della sua partita. 4,5

 

SPALLETTI; male, molto male, malissimo. Malissimissimo. Non ne azzecca una che sia una, sbaglia tutto, dalla formazione iniziale ai cambi insensati. Una roba talmente brutta che più brutta non si può. Lezione di tecnica e di tattica, contro un tale esonerato proprio perché ci capiva poco. Meno filosofia da mercato, Lautaro ogni tanto si può e si deve far giocare. Orribile. 3