VIDEO - Quando Bruno Cirillo denunciò alle tv il cazzotto di Materazzi...

L'ex difensore del Siena ha denunciato
24.07.2016 08:00 di Carlo Tagliagambe Twitter:   articolo letto 917 volte
Bruno Cirillo
Bruno Cirillo

Le cose che succedono sul campo o in spogliatoio devono rimanere sul campo o nello spogliatoio. Questo dice una regola non scritta ma quasi sempre rispettata dagli attori protagonisti del mondo del calcio. Quasi sempre, dicevamo. Perchè nel 2004, il difensore Bruno Cirillo (allora in forza al Siena) si recò spontaneamente davanti alle telecamere nel post partita di una sfida contro l'Inter per denunciare un cazzotto ricevuto dall'avversario Marco Materazzi nel tunnel degli spogliatoi. 

Questo il racconto del difensore del Siena: "Tutto è iniziato nel secondo tempo della gara quando giocando dalla parte della panchina dell'Inter sentivo che Materazzi seduto lungo la fascia laterale del terreno di gioco, a una decina di metri dalla panchina, mi rivolgeva ripetutamente frasi ingiuriose e denigratorie. Accanto a lui sedevano altre persone tra le quali una dello staff nerazzurro che, divertita, fomentava il suo discutibile comportamento". 

Il giocatore bianconero afferma che "le frasi più volte ripetute erano: 'Puntate Cirillo!, Puntate Cirillo!, tanto e' scarso. Dalla sua parte potete passare quanto volete!'. E rivolto direttamente a me 'Cirillo, sei scarso!'". 

Il racconto di Cirillo prosegue: "Nell'uscire dal terreno di gioco ho riconosciuto Materazzi ed in presenza di un guardalinee mi sono avvicinato per chiedergli spiegazioni circa le frasi ingiuriose e denigratorie rivoltemi durante la gara. A quel punto Materazzi si è girato verso di me ed inaspettatamente mi ha aggredito prima con una manata al volto con la mano sinistra e subito dopo con un pugno al viso. Il gesto è stato del tutto inaspettato e mi ha colto di sorpresa. Dopo avermi colpito Materazzi si è allontanato accompagnato da altre persone che si sono rese conto del suo grave gesto".