Preziosi ora si frega le mani: "Perin? Via solo per un'offerta giusta..."

Il presidente rossoblù spera nell'asta di mercato
 di Redazione Calcissimo  articolo letto 29 volte
Mattia Perin
Mattia Perin

"La Juve ci deve ancora chiamare, credo che abbia voluto aspettare l'addio di Buffon per poterci contattare. Se ci faranno un'offerta consona, ci siederemo al tavolino". Enrico Preziosi aspetta novita' dai bianconeri sul fronte Perin. Il presidente del Genoa non si opporra' alla partenza del portiere e assicura di non voler scatenare alcuna asta: "Perin e' un portiere di valore e chiunque volesse dare un segno di interesse puo' farlo, che sia la Juve o il Napoli. Credo poi che il giocatore sappia gia' dove vuole andare per cui non ci sarebbe bisogno di un'asta". Preziosi pero' avverte: "le cifre non le fa ne' il giocatore ne' la societa' che acquista ma la societa' che vende. Abbiamo fatto una valutazione, se sara' condivisa bene, se non sara' condivisa resta con noi". Per il dopo-Perin si fa il nome di Skorupski ("un ottimo portiere ma ci sono altri profili interessanti") mentre e' quasi fatta per Vodisek, 19enne portiere sloveno che piaceva anche al Napoli: "no comment... Ci sono cose che potremo annunciare solo la prossima settimana", sorride il presidente rossoblu' che conta invece di ufficializzare a breve l'arrivo di "due attaccanti esterni veri. Qui ci siamo goduti Perotti e Falque, vogliamo quel livello li' e magari qualcosa in piu'". Nessun nome, Preziosi si limita a dire che un acquisto e' stato gia' chiuso mentre l'altro dovrebbe effettuare le visite "entro la settimana prossima. Ma sono due giocatori straordinari". E in attacco, dovesse andare via Galabinov, il Genoa andrebbe a caccia di una punta centrale: "vogliamo certezze in avanti".