Sampdoria-Inter 2-2 pagelle: Dimarco meglio di Ronaldo, Calha sprecone

Le pagelle nerazzurre della squadra allenata da Simone Inzaghi
12.09.2021 14:51 di Redazione Calcissimo   vedi letture
Nicolò Barella
Nicolò Barella
© foto di FC INTERNAZIONALE MILANO

Le pagelle di Andrea De Boni

HANDANOVIC : sul gol del primo pari blucerchiato forse poteva fare di più. Hai sempre la sensazione che manchi di sicurezza. Voto 5.5

SKRINIAR : buona partita, i gol subiti non dipendono da lui. Voto 6

DE VRIJ : anche per lui pochissimi errori. Voto 6

DIMARCO : punizione capolavoro che sblocca il match, partita adattato nei 3 dietro e compito svolto senza particolari intoppi. Esce solo per crampi. Voto 7.5

Dal 67’ DUMFRIES : entra nel momento più complicato ma è bravo a gestire la situazione. Altro passo in avanti.Voto 6

DARMIAN : sul pareggio di Augello perde la marcatura che costa cara. Voto 6

BARELLA : spettacolare l’azione e l’assist per il soldi Lautaro, nel finale del match sale la stanchezza e commette qualche errore di troppo. Imprescindibile. Voto 7

BROZOVIC : non una grande giornata. Spesso impreciso, sembra fisicamente stanco e poco lucido. Voto 5

Dal 54’ VIDAL : entra e fa a sportelliste con chiunque.Voto 6

CALHANOGLU : pesa tantissimo il gol divorato nella ripresa. Nessun particolare acuto. Voto 5

Dal 67’ SENSI : ennesimo infortunio dopo un contrasto. Senza parole. Voto S.V.

PERISIC : l’assist sbagliato per Dzeko è l’ultimo errore di una partita difficile. Attento più a coprire che ad offendere, finisce per non essere ne carne ne pesce. Voto 5

Dal 54’  D’AMBROSIO : salva sulla linea un tiro di Damsgaard, già solo questo vale tantissimo. Voto 6.5

MARTINEZ : il tempo di tornate dal Sudamerica e subito in campo con i nerazzurri. Mette in porta il momentaneo vantaggio e gioca senza risparmiarsi. Voto 6.5

Dal 62’ CORREA : appena entrato ci prova subito ma poi è costretto a sacrificarsi a centrocampo causa infortunio Sensi.

DZEKO : lavora tantissimo ma conclude poco. Voto 5.5

ALL. INZAGHI : l’Inter spreca troppo ma dimostra di esserci. La gestione dei cambi pare giusta, salvo poi doversi arrendere all’ennesimo infortunio di Sensi. A quel punto ridisegna i suoi in campo e porta a casa un punto prezioso che può tornare utile in futuro. Voto 6