Sassuolo-Napoli 1-1, le pagelle azzurre: Insigne salva Ancelotti, ma la Juve ormai è sempre più lontana!

I voti del nostro Luca Coscia!
10.03.2019 20:31 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Insigne
Insigne

Le pagelle di Luca Coscia

Napoli (4-4-2)

Ospina 6: due parate nel primo tempo, incolpevole sul gol. Prestazione positiva.

Malcuit 5: dopo l’erroraccio contro la Juve, offre una prova opaca. Boga lo fa ammattire ed in fase di spinta è evnescente.

Chiriches 6: Ancelotti gli regala un tempo per mettere benzina nelle gambe lui se la cava egregiamente con diversi anticipi e chiusure tempestive. (Dal 46’ Luperto 5.5: fuori posizione in occasione del gol. Per il resto se la cava egregiamente).

Koulibaly 6: guida la difesa come sempre ma non spadroneggia come siamo abituati a vedere.

Ghoulam 5.5: l’assist nel finale salva una prestazione, nel complesso, scialba. Impreciso nei cross ed anche nelle chiusure non è il top.

Ounas 5: s’intestardisce con dribbling di troppo o giocate fini a se stesso. Un peccato perché spesso riesce ad avere campo libero. (Dal 65’ Younes 6: da il via all’azione del pari. Gioca diversi palloni mostrando di avere un piede non male.

Allan 5.5: il cattivo apporto del compagno di reparto lo porta a commettere errori non da lui.

Diawara 5: sempre fuori posizione, impreciso negli appoggi ed in chiusura lascia troppe falle.

Verdi 5: impalpabile. Pochissimi palloni giocati e tutti malamente sprecati con giocate inutili. Ha l’occasione dell’1-0 ma calcia alto. (Dal 65’ Milik 5.5: viene gettato nella mischia ma non gli arriva alcun pallone giocabile)

Mertens 5: ha subito una buona occasione che spreca malamente. Resta in campo tutto il match ma nessuno se ne accorge.

Insigne 6: lezioso come sempre, ha però il merito di trovare il pareggio.

All. Ancelotti 5.5: l’Europa League lo porta a fare un ampio turnover. Lascia fuori i trequarti del centrocampo titolare. La squadra ne risente offrendo una prova scialba. La staffetta Chiriches-Luperto non convince così come l’idea di non far entrare almeno uno tra Zielinski e Ruiz.