Se lo dice lei - Icardi, un conto averne bisogno, altro osannarlo! E il VAR...

Il punto sulla serie A a firma Ilenia De Sena
05.04.2019 20:42 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Icardi e Spalletti
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Icardi e Spalletti

Il ritorno di Icardi è coinciso con un roboante 4 a 0 della sua squadra contro il Genoa che non è mai sceso in campo davvero, senza idee e senza anima.
Ora tutti a rimpiangere il centravanti, ha segnato un goal su rigore, che tra l'altro si è procurato, dopo 55 giorni di assenza ma forse non ci si ricorda che: l'Inter ha subito una sola sconfitta nelle sfide che ha affrontato senza Mauro Icardi, quella subita a Cagliari. Per il resto tre vittorie e due pareggi tra campionato ed Europa League.


Ecco sì, proprio l'Europa League rappresenta il momento più buio, vista l'eliminazione .
Ma tra impegni decisivi e indisponibilità, Luciano Spalletti ora ha bisogno dell'attaccante argentino: un conto è averne bisogno e un altro è osannarlo, come alcuni stanno facendo, senza pensare ai valori : Il rispetto per la squadra e la maglia che ti permette di fare una vita da nababbo innanzitutto.


Poi c'è la VAR.  Anche in questo turno protagonista : assegnando un rigore nei minuti di recupero al Frosinone, poi vincente sul Parma per 3 a 2; assegnando un rigore alla Spal al termine della partita e bloccando così la rincorsa della Lazio verso la Champions League.


Rincorsa invece che l'Atalanta sta proseguendo, portandosi a meno uno dal Milan, battendo il Bologna, irriconoscibile, e sotto di quattro gol dopo soli 15 minuti.


Un Napoli che non ti aspetti contro un bell’Empoli, sancisce forse la sua resa perdendo due a uno? ... E già nel prossimo turno se dovesse ancora perdere e la Juventus vincere lascerebbe cucito sulle maglie bianconere lo scudetto tricolore.


Non ci resta che attendere il prossimo turno in cui il Milan dovrà necessariamente riscattarsi contro la Juve che ha bisogno di due vittorie per chiudere ogni discorso campionato e l'Inter con Icardi per proseguire il suo avvicinamento verso il secondo posto. Tutto questo Napoli permettendo.

Ilenia De Sena