Milan-Verona 3-2, pagelle rossonere

I voti del match di San Siro che vale per l'8^ giornata
16.10.2021 22:50 di Carlo Tagliagambe Twitter:    vedi letture
Milan-Verona 3-2, pagelle rossonere

MILAN-VERONA 3-2

Le pagelle di Carlo Tagliagambe 

MILAN (4-2-3-1):
Tatarusanu:
non sicurissimo sul primo gol, ma il tiro è scoccato da distanza ravvicinata. Si riprende poi con un paio di buoni interventi. Voto 5,5 
Calabria:
primo tempo in apnea, nella ripresa è tra i trascinatori della rimonta. Voto 6,5 
Tomori:
anche lui non è impeccabile sul gol di Caprari, ma è l'unico scivolone di una gara comunque sufficiente. Voto 6
Romagnoli:
ingenuo nel cascare nel trappolone tesogli da Kalinic che, spalle alla porta, allarga la gamba e si prende il rigore. Voto 5,5
Ballo-Touré:
prima fa imbufalire Rebic che deve chiamargli in un paio di occasioni la sovrapposizione, poi regala il pallone al Verona che, in contropiede, va a prendersi il rigore dello 0-2. Ma chi lo ha preso, e soprattutto perché? Inadeguato, a dir poco. Voto 4,5
Bennacer:
nella ripresa è dominante, lo si vede sbucare da ogni parte e recuperare palloni su palloni per dare il via all'azione. Voto 6,5 
dal 77' Ibrahimovic:
due minuti dopo il suo ingresso in campo San Siro è una polveriera e il difensore del Verona infila la palla nella propria porta. Solo una coincidenza? Forse... Voto 6
Kessie:
almeno dal dischetto non perde la calma (e l'abitudine). Voto 6,5
Saelemaekers:
nervoso, sempre per terra e poco utile alla causa. Peccato, perché avrebbe meritato di festeggiare il rinnovo diversamente. Voto 5
dal 46' Castillejo:
il suo ingresso e quello di Leao cambiano la gara. Raramente lo si era visto entrare in campo con questo piglio e questa determinazione: un chiaro messaggio per Pioli che sembra averlo accantonato. Voto 7
Maldini:
una buona girata in avvio, poi troppo leggero ed evanescente. Voto 5
dal 46' Krunic:
anche lui, di rientro dall'infortunio, ha voglia di spaccare il mondo. Per stasera si limita a spaccare la gara, e va bene così. Voto 6,5 
Rebic:
l'unico a dare brio alla manovra nella prima mezz'ora, esce poi per un riacutizzarsi di un problema avuto ieri in allenamento. Quando si dice che piove sul bagnato. Anzi bagnatissimo. Voto 6
dal 36' Rafael Leao:
il gol di Giroud è un coniglio che esce dal suo cilindro, così come il pallone per Castillejo che poi è bravo a guadagnarsi il calcio di rigore del pareggio. Ma perché è rimasto fuori? Voto 7,5
Giroud:
nel primo tempo sembra Mandzukic il ritorno, poi al primo pallone che gli arriva fa gol. Il calcio, a volte, sa essere stano. Ma strano forte. Voto 6,5 
dall'82' Tonali:
legna nel finale. S.V. 
All. Pioli:
alla fine riesce a sfangarla nonostante le tante assenze e una partita che era girata male fin da subito. Resta poi da capire se l'allenatore è bravo perché azzecca i cambi o somaro perché sbaglia la formazione iniziale, ma è tutta lana caprina. Il Milan stanotte è primo in classifica, a +5 dall'Inter e a +11 (momentaneamente) sulla Juve. What else? Voto 6,5