Bologna-Milan 2-4, le pagelle rossonere

I voti del match del Dall'Ara
23.10.2021 22:38 di Carlo Tagliagambe Twitter:    vedi letture
Bologna-Milan 2-4, le pagelle rossonere

BOLOGNA-MILAN 2-4

Le pagelle di Carlo Tagliagambe 
MILAN (4-2-3-1):
Tatarusanu:
non può nulla sui gol subiti, evita il cappotto nel finale sbarrando la porta ad Arnautovic in uscita. Voto 6,5
Calabria:
sfonda la porta e realizza il gol del momentaneo 0-2 poi, come tutti i comoagni, soffre oltremodo nella ripresa. Voto 6
Tomori: Arnautovic
è un brutto cliente e lui fatica a contenerlo, nonoostante la superiorità numerica. Voto 5,5
Kjaer:
dorme sul gol di Musa Barrow, dimenticando quel passo in più per mettere in fuorigioco l'avversario. Voto 5
Ballo-Touré:
inutile accanirsi nei giudizi, è semplicemente inadeguato. Voto 5
dall'85' Kalulu: s.v.
Bennacer:
è l'uomo della domenica (anche se è sabato sera) perché toglie le castagne dal fuoco nell'unico modo possisbile, ossia con una giocata da campione. Voto 7
Tonali:
primo tempo su buoni ritmi, poi Pioli lo toglie per evitare il doppio giallo e il Milan si squaglia. Voto 6
dal 46' Bakayoko:
lavora bene il pallone che porta al 2-4 di Ibra. Voto 6
Castillejo:
qualche buon guizzo nel primo tempo, poi alza bandiera bianca anche lui. Voto 6
dal 46' Saelemaekers:
non un buon impatto sulla gara. Voto 5
Krunic:
l'unico acuto della sua partita è l'espulsione di Soumaoro che spiana la strada al Milan. Voto 5,5 
dal 60' Giroud:
una sola occasione di testa nei 30' minuti a sua disposizione su cui chiama Skorupski al miracolo. Troppo poco. Voto 5,5 
Rafael Leao:
il gol che sblocca il match è farina del suo sacco (complice però la deviazione di Medel), poi però si spegne. Voto 5,5
Ibrahimovic:
 prima riapre la gara con un autogol fantozziano (che poi, cosa ci faceva a raddoppiare l'uomo sul primo palo?), poi la chiude con un piazzato dei suoi che lo riabilita (ma neanche troppo) dopo una gara francamente negativa. Voto 6
All. Pioli:
fantasmi di Istanbul all'intervallo? Non è dato saperlo, ma è certo che l'atteggiamento avuto dai rossoneri ad inizio ripresa è stato semplicemente assurdo. Tanto che, per battere una squadra ridotta in 9 uomini, ci sono voluti 84 minuti. Decisamente troppi. La classifica però sorride, e di questo non si può proprio non tenere conto. Voto 6