Spezia-Napoli 1-4, le pagelle azzurre

I voti del match del Picco
08.05.2021 16:58 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Osimhen
Calcissimo.com
Osimhen
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

SPEZIA-NAPOLI 1-4

Le pagelle di Luca Coscia 


Napoli (4-2-3-1)

Meret 6: sulla rete di Piccoli fa un mezzo miracolo. Più che per le parate (visto il poco impegno), si fa notare per i progressi con il gioco con i piedi.

Di Lorenzo 7: mostra di essere in piena forma sganciandosi tantissimo e confezionando l’assist sull’1-0. Bravo anche in copertura.

Manolas 6.5: lo Spezia davanti oggi è poca cosa ma tiene bene sui velocisti. Spettacolare una chiusura su Piccoli.

Rrhamani 6.5: ha l’onore di sostituire Koulibaly ma non ne fa un dramma. Sicuro e disinvolto mostrando oramai di essere parte integrante.

Hysaj 5: dopo l’errore contro il Cagliari si ripete facendosi trovare fuori posizione nell’azione che porta al gol spezzino. Come se non bastasse, poco dopo sbaglia un passaggio facile che poteva riaprire la partita. (Dal 69’ Mario Rui 6.5: entra per dare maggiore consistenza, pennella il lancio su cui Osimhen confeziona la quarta rete e con un grande anticipo, nel finale, evita pericoli.)

Fabian Ruiz 6.5: senza Koulibaly, si abbassa tra i difensori per costruire mostrando ancora una volta il suo tocco delicato.

Demme 6.5: con Osimhen riferimento il suo lavoro è facilitato. Tante verticalizzazioni a cercare lo sprint del nigeriano ma anche tanto lavoro di interdizione.  

Politano 7: un’autentica furia sulla corsia destra. Salta l’uomo e combina con Di Lorenzo. Non è un caso se il vantaggio ed i maggiori pericoli nascono dal suo lato. (Dal 74’ Lozano 6.5: non è ancora al top e si vede ma ha il merito di mettere in cassaforte il match.)

Zielinski 8: lo Spezia gli lascia spazio e per lui è una manna. Si piazza tra le linee dove combina scompiglio. Perfetto l’inserimento sul vantaggio. Bravo nel servire Osimhen sul raddoppio. (dal 69’ Mertens s.v.: ennesimo infortunio di una stagione a dir poco sfortunata. Dal 74’ Elmas 6: un quarto d’ora on cui si vede poco ma da comunque una grossa mano nel primo pressing.)

Insigne 7: il Napoli attacca poco a sinistra perciò si nota meno ma quando ha il pallone tra i piedi mostra di che pasta è fatto. Lesto nel servire l’assist del 3-0 su punizione. Si nota tantissimo quando si sacrifica in copertura.

Osimhen 9: la difesa alta avversaria è un invito a nozze per il nigeriano che mostra tutto il suo repertorio fatto di corsa, velocità ma anche di senso del gol. La doppietta e l’assist fanno aumentare i rimpianti per averlo avuto fuori tantissimo tempo. (Dall’84’ Petagna:  s.v.)

All. Gattuso 7: preferisce Politano a Lozano e la mossa gli da ragione. Costruisce la squadra per sfruttare la rapidità di Osimhen e catechizza alla grande la coppia inedita difensiva Manolas-Rrhamani. Dopo il mezzo passo falso con il Cagliari era fondamentale non fallire. Ora tre gare contro avversari che hanno poco da chiedere al campionato. Categorico vincerle tutte però.