Allenatori a rischio esonero: quali potrebbero lasciare le proprie panchine

Tanti i tecnici che rischiano di saltare al termine della stagione in corso...
05.05.2021 14:18 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Allenatori a rischio esonero: quali potrebbero lasciare le proprie panchine
Calcissimo.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Oramai manca meno di un mese alla conclusione del campionato di Serie A 2020/2021 e, a meno di clamorosi colpi di scena, sembra piuttosto improbabile che un presidente decida adesso di cambiare la guida tecnica.
Dunque, la lista degli allenatori esonerati in questo anno non dovrebbe allungarsi ulteriormente.
Resta comunque il fatto che ci sono diversi allenatori che rischiano di non essere confermati per la prossima stagione e sui quali è possibile scommettere su questi https://sitiperscommesse.it/. Al momento si ha solo la notizia certa dell’allontanamento di Fonseca dalla Roma, dal momento che nelle scorse ore è stato ufficializzato l’arrivo di José Mourinho sulla panchina giallorossa per la prossima stagione. Tra i tecnici che rischiano di più ci sono senza dubbio Pirlo alla Juventus, Filippo Inzaghi al Benevento e Pioli al Milan.

Pirlo e la Juventus

La panchina di Andrea Pirlo alla Juventus è stata particolarmente deludente. Infatti, il tecnico bianconero ad inizio stagione aveva tra i propri obiettivi quello di vincere il decimo scudetto consecutivo della Juventus ma, guardando la classifica, si può senza dubbio notare che la Juventus sta addirittura avendo difficoltà ad aggiudicarsi un posto nella prossima Champions League. La squadra attualmente guidata da Andrea Pirlo è ancora alla ricerca di un posto per la la prossima edizione della Champions League.
Una conquista che potrebbe non essere così facile da raggiungere dal momento che il calendario non è particolarmente favorevole ai bianconeri che dovranno affrontare il Milan e l’Atalanta in lotta per la qualificazione in Champions.

Una volta conquistato il posto nella massima competizione europea, la dirigenza juventina si riunirà per decidere del futuro della squadra e, soprattutto, della panchina. L’esonero di Pirlo, infatti, sembra ormai praticamente deciso e sulla panchina bianconera potrebbe esserci un ritorno piuttosto atteso: quello di Massimiliano Allegri.
Negli ultimi giorni, però, si stanno rincorrendo alcune voci provenienti dalla stampa inglese secondo le quali Andrea Agnelli starebbe pensando ad un nome piuttosto importante per la panchina juventina: il nuovo tecnico bianconero per il prossimo anno potrebbe essere Josè Mourinho, di ritorno in Italia dopo la sua straordinaria esperienza all’Inter.

Filippo Inzaghi al Benevento

L’ultima sconfitta subita dalla squadra campana contro il Milan ha messo a serio rischio la permanenza di Inzaghi sulla panchina del Benevento.
Infatti, quest’ulteriore sconfitta ha portato i Sanniti ad inabissarsi ancora di più in zona retrocessione, mettendo sempre più a rischio la permanenza in Serie A per la prossima stagione.
Un vero peccato, soprattutto perché la squadra guidata da Inzaghi era riuscita a concludere un girone d’andata davvero buono e se avesse tenuto gli stessi standard anche nel ritorno, non avrebbe certo faticato nell’ottenimento di un buon piazzamento.
Al contrario, però, le prestazioni del Benevento sono nettamente calate, tant’è che adesso si trova al terzultimo posto in classifica con la forte paura di non riuscire a centrare la salvezza.
Tutti fattori che stanno mettendo a rischio la panchina sannita di Inzaghi.
Uno dei nomi papabili per ereditare la panchina di Super Pippo sarebbe quello di Fabio Cannavaro: l’indimenticabile capitano della Nazionale campione del mondo nel 2006, che gode di un ottimo rapporto con il ds Pasquale Foggia.

Pioli ed il Milan

Anche per quanto riguarda la panchina del Milan c’è una grande incertezza per il futuro. Infatti, se fino a due mesi fa i rossoneri sembravano in piena lotta per la conquista dello scudetto, adesso la squadra guidata da Pioli è pienamente coinvolta nella bagarre per la Champions League insieme a Atalanta, Juventus, Napoli e Lazio.
Rispetto agli altri due tecnici, però, l’idea dell’esonero per Pioli sembra un po’ un’esagerazione. Soprattutto se si tiene presente il grande lavoro svolto dal mister in questo anno e mezzo sulla panchina del Milan.
Nel frattempo, in ogni caso, è arrivata una candidatura importante per la panchina rossonera: negli ultimi giorni Shevchenko ha reso noto il suo sogno di voler tornare alla sua ex squadra da allenatore.