Juve, i bonus sono finiti!

01.03.2021 09:02 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Juve, i bonus sono finiti!

La Juventus inizia molto forte andando al tiro 7 volte nei primi 15’ di gioco. Il Verona si è visto a sprazzi colpendo anche un palo su colpo di testa di Faraoni deviato da Szczesny. 
Dopo un inizio molto intenso il gioco si è andato a interrompere molte volte, da segnalare il modo chirurgico in cui l’arbitro ammonisce Ramsey e De Ligt.
Nel  secondo tempo la sblocca ancora Cristiano Ronaldo al 50’ dopo un assist al bacio di Chiesa precedentemente servito da un bel passaggio filtrante di Ramsey.
Ancora una volta CR7 si dimostra fondamentale e trascinatore di questa Juventus che contro il Verona ha dovuto far fronte a tantissime assenze.
Al  77’ arriva il pareggio del Verona con un stacco di testa di Barak che sovrasta Alex Sandro.
Al 84’ Szczesny compie una parata spettacolare salvando il risultato.
Il Verona pressa e cerca il goal della vittoria ma senza riuscirci.
Finisce in parità 1-1.
La trasferta di Verona era di fondamentale importanza per i bianconeri e questo pareggio non è il risultato che serviva.
I “bonus” per la Juventus erano già finiti prima di questa partita ma anche in questo turno di campionato non arrivano i 3 punti e ci si deve accontentare di 1 solo punto.
Credo che la pazienza sia quasi terminata, questo campionato non è nelle corde dei bianconeri ed il ritardo in classifica lo testimonia. Servirebbe solo un miracolo ed una debacle delle squadre che la precedono.
A questo punto viene da chiedersi se la Juventus sia in grado di piazzarsi almeno nelle prime 4 posizioni per avere l’accesso in Champions League.
Un appunto che è doveroso scrivere è che la dirigenza, tutta, non è stata in grado di lavorare come ci si aspettava.
Ma Fabio Paratici non affermava che  questa rosa è completa e che è molto competitiva?
Se completa significa non avere punte di ruolo, registi a centrocampo…
Se competitiva significa vedere in campo Bernardeschi che ogni volta che viene schierato è come giocare con un uomo in meno…
Si potrebbero dire molte cose oltre al fatto che è altamente irritante vedere il portiere della Juventus che dopo un proprio errore si mette pure a ridere, se questo è lo spirito che si adotta in campo c’è poco da andar lontani.
Delusione e pazienza quasi terminata.
Adesso testa alla prossima partita.

Beppe Petruzzini

LE PAGELLE
SZCZESNY 7: Durante la partita fa due parate fondamentali, una nel primo tempo deviando la palla sul palo dopo lo stacco di Faraoni e nel secondo tempo su Zaccagni
DEMIRAL 5.5: In fase di impostazione abbastanza impreciso e perde qualche pallone di troppo. Suo l’errore che procura la ripartenza del Verona che porta al pareggio. Compre bene sul lato di Zaccagni.
DE LIGT 6.5: Appena prende le misure su Lasagna fa una buona partita.
ALEX SANDRO 5.5: Discontinuo in fase di possesso palla, si fa sovrastare da Barak sul goal del pareggio.
CHIESA 6.5: Offre l’assist a Ronaldo, impegno indiscutibile. Ce ne vorrebbero altri come lui in campo per continuità e caparbietà. ( dal 86’ DI PARDO: sv )
BENTANCUR 5: Molto impreciso con la palla in uscita e molta insicurezza.
RABIOT 5: Potrebbe dare molto di più ma non ci riesce, molto impreciso e lascia molte ripartenze al Verona.
BERNARDESCHI 3: Inciampa da solo, non offre nessuna giocata importante, non è mai in partita, assente in ogni occasione. Non si può più schierare un giocatore così che fa giocare la propria squadra senza il suo apporto.
RAMSEY 5: Gira a vuoto, non appare in condizione. Buono solo il passaggio filtrante per Chiesa che successivamente offre l’assist a Ronaldo per il momentaneo vantaggio bianconero. ( dal 65’ McKENNIE 5.5: Non incide come le altre volte ).
RONALDO 6: La sblocca ancora lui, non viene servito molto e cerca di contrastare da solo la fisicità degli avversari.
All. ANDREA PIRLO 5: Non ha cambi per svoltare l’inerzia della partita ma con questa formazione non ci sono alibi in quanto la partita doveva essere preparata in maniera diversa anche a livello mentale.