Mamme in difesa

12.10.2021 16:08 di Gabriele Cantella   vedi letture
Mamme in difesa

Quando le critiche ai figli diventano eccessive, le mamme dei calciatori si schierano in loro difesa e sono guai per tutti…

1) Veronique Rabiot (Mamma di Adrien)

Adrien è un prigioniero, un ostaggio del Psg. Il PSG vuole che stia in pigiama alle 9 di sera, a guardare la squadra in TV, per poi andare a letto alle 11!

2) Francesca Costa (Mamma di Zaniolo)

Credo che qualcuno voglia rovinargli la carriera, perché non è facile gestire Nicolò come calciatore. Ha 20 anni, ci troviamo a volte in difficoltà, poi magari arriva qualcuno che lo influenza.

3) Celia Maria Cuccittini (Mamma di Messi)

Le critiche fanno male. Perché puoi criticare senza offendere e senza prendere in giro. Ma quando succede, ad una madre fa male sapere che il proprio figlio subisce quelle parole.

4) Dolores Aveiro (Mamma di CR7)

C’è una mafia, è la parola giusta per definirlo. C’è una mafia calcistica. Basti vedere tutto quello che è successo a mio figlio per rendersene conto: senza questa mafia Cristiano avrebbe vinto più palloni d’Oro.

5) Fayza Lamari (Mamma di Mbappé)

Kylian ha bisogno di essere soddisfatto. Se non è felice, potrebbe lasciare. Ci dice spesso così, ma da mamma posso assicurare che  con lui, tutto può cambiare da un giorno all’altro.