Va bene il turnover, ma un pari a Ferrara non era impresa impossibile: serviva un punto per lo Scudetto e per chiudere la bocca agli anti juventini!

Anche imbottita di riserve, la Juve deve fare la Juve!
15.04.2019 23:06 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Spal-Juve
Spal-Juve

Che Allegri abbia attinto a piene mani dalla panchina ed anche dalla Primavera ci stava, in vista della delicata gara di ritorno con L’Ajax, ma al netto di un turnover sacrosanto, raccogliere un punto in quel di Ferrara non era certo impresa impossibile! Tanto bastava per cucirsi sul petto l’ottavo scudetto di fila e ancor di più per chiudere la bocca ai soliti complottisti anti juventini, che non aspettavano altro per tornare a vomitare il loro odio atavico nei confronti di Madama, accusata nell’occasione d’aver colpevolmente falsato la lotta per non retrocedere! Diciamolo fuori dai denti, inutile girarci intorno: la Juventus, anche imbottita di riserve e ragazzini, era pienamente in grado di battere la Spal o almeno di non perdere! Dunque non è il turnover massiccio varato da Allegri a far storcere il naso, piuttosto la mollezza sonnolenta con cui Mandzukic e compagni hanno affrontato la sfida del Paolo Mazza, roba che neppure al dopolavoro o all’oratorio si vede! Non serviva nemmeno impegnarsi troppo, bastava impegnarsi un minimo! Dunque, se le rivali della Spal si lamentano, non hanno tutti i torti, ma non significa, però, che ne abbiamo tutte le ragioni! La salvezza è ancora alla portata di chi si lagna e l’Empoli, per citarne una, avrà la possibilità di portar via tre punti pesantissimi proprio alla Spal nell’ormai imminente scontro diretto al Castellani! Chi vuole salvarsi davvero, perciò, guardi meno in casa d’altri e si concentri di più e meglio sui propri impegni! Basta coi sospetti, basta con le accuse, ma la prossima volta, cara Juve, fai la Juve, anche imbottita di riserve e ragazzini!