Stella dell’Arsenal, scarto del Barça: la triste parabola di Hleb

30.04.2021 17:37 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Stella dell’Arsenal, scarto del Barça: la triste parabola di Hleb

Ricordate Aljaksandr Hleb? Protagonista all’Arsenal, l’ex fantasista bielorusso si ritrovò ai margini nel Barcellona, rovinato da Guardiola, almeno secondo Urlich Ferber…

Scelta sbagliata

Le sue prestazioni con la maglia dell’Arsenal avevano attirato l’interesse di Barcellona e Bayern, ma Aljaksandr Hleb non prese minimamente in considerazione la destinazione tedesca, preferendo quella spagnola… Una scelta sbagliata col senno di poi, parola di Ulrich Ferber, all’epoca agente dell’ex centrocampista bielorusso:

All’Arsenal ha passato il miglior momento della sua carriera. Wenger lo amava. Poi Barcellona e Bayern hanno mostrato interesse: abbiamo parlato con entrambi i club e abbiamo scelto il Barcellona. Sull’aereo per andare a firmare il contratto, sentivo che lui non vedeva l’ora ma io avevo qualche dubbio. In quella situazione, forse, avrei dovuto avere maggior influenza: avrebbe dovuto firmare per il Bayern. Certo, il Barça è un grande club ma tornare in Germania sarebbe stata una mossa migliore in qual momento. Ma Aleks voleva giocare con Messi, Iniesta e Henry.

Colpa di Pep!

A Barcellona Hleb non riuscì a mostrare il suo talento, complice lo scarso feeling con Pep Guardiola, che non lo reputava adatto alla propria idea di gioco:

Frank Rijkaard e il direttore Txiki Begiristain lo volevano disperatamente. Alla fine, però, Rijkaard se ne è dovuto andare e Guardiola non ha trovato utile Aleksandr. All’Arsenal giocava praticamente sempre, lì non è riuscito a giocare neanche il 60 per cento del tempo. Ha anche avuto problemi con il modo di vivere spagnolo. Vederlo giocare con Messi e Iniesta era poesia. Alla fine, il suo problema è stato mentale e ha anche fallito a causa dell’orgoglio.