La rivincita di Emery e il capolinea di Arteta

08.05.2021 08:36 di Gabriele Cantella   Vedi letture
La rivincita di Emery e il capolinea di Arteta

Il Villareal elimina l’Arsenal e stacca il pass per la finale di Europa League: la rivincita dell’ex tecnico dei Gunners, Unai Emery, e forse il capolinea di quello attuale, Mikel Arteta…

Impreparato!

L’eliminazione dell’Arsenal per mano del Villareal ha scatenato l’ira dell’ex Gunner, Martin Keown, durissimo nei confronti di Mikel Arteta, additato come il principale responsabile della debacle inglese:

L’Europa League è qualcosa di diverso dal campionato. Credo sia un compito enorme per un tecnico della sua inesperienza. Evidentemente non essere abituato a giocare a questi livelli ha fatto la differenza. Arteta ha pagato tutta la sua inesperienza. Credo che sarà ancora l’allenatore dell’Arsenal sino al termine della stagione ma sapeva benissimo che questa era la sua ultima possibilità per salvarsi.

Confronto impari

Un confronto impari quello tra Emery e Arteta, che ha messo in luce l’ampio gap di esperienza che separa i due tecnici:

Arteta è stato nettamente superato nella gestione della sfida  Unai Emery. Per certi versi la superiorità mostrata dagli spagnoli è stata imbarazzante. Sul campo i gunners sembravamo persi. Non sono ai riusciti a imporre il gioco e si sono anche lasciati innervosire. In questi 180′ il Villarreal non è mai stato messo davvero in difficoltà e l’Arsenal non è mai sceso in campo con lo spirito combattivo necessario. Sembravano quasi pronti a lasciare che partita e qualificazione volassero via,  e penso che questo atteggiamento dipenda dall’allenatore. Anche da un punto di vista tattico e delle scelte, mi sembra si sia sbagliato in pieno.  Pensavamo di aver trovato il nuovo Patrick Viera in Thomas Partey ma non è stato affatto così. E anche da un punto di vista concettuale si è sbagliato. Abbiamo sbagliato, avremmo dovuto avere due centrocampisti fianco a fianco. Non avevamo il giusto equilibrio in quel centrocampo.