Doveva essere un traghettatore e invece ha vinto tutto: Flick saluta il Bayern

21.05.2021 12:50 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Doveva essere un traghettatore e invece ha vinto tutto: Flick saluta il Bayern

Doveva fungere da traghettatore e invece sulla panchina del Bayern Hansi Flick ha vinto tutto, la adesso è tempo di dirsi addio e cominciare una nuova avventura: ecco il saluto del tecnico tedesco al club bavarese…

Viaggio indimenticabile 

Come tutti i viaggi, anche quello di Flick sulla panchina del Bayern Monaco è giunto al termine, ma il ricordo rimarrà indelebile e neanche lo scorrere inesorabile del tempo potrà sbiadirlo:

Allenare una squadra del genere è qualcosa di molto speciale. È stato molto divertente per me e per tutto il mio staff. Sin da subito abbiamo coltivato l’idea di voler vincere con avidità. Volevamo segnare sempre gol e siamo stati alla costante ricerca di un calcio offensivo. Abbiamo accompagnato questa grande squadra per un breve periodo, ma molto intenso. Mi è piaciuto questo viaggio. Due anni fa sapevo solo che volevo essere di nuovo un allenatore. Niko Kovac mi ha dato la possibilità di essere nella squadra di allenatori del Bayern Monaco. È stato semplicemente fantastico. Li sosterrò sempre e seguirò il loro ulteriore percorso. Potranno sempre contare sul mio sostegno. Erano cose così strette che non puoi semplicemente cancellarle. Sono comunque felice che il viaggio stia volgendo al termine e non vedo l’ora di scoprire le novità. Non ho rimpianti.

Next stop…

Per Flick adesso si aprono le porte della Nazionale tedesca: sarà lui a raccogliere la pesante eredità di Joachim Löw sulla panchina della Germania con l’obiettivo ambizioso di vincere il Mondiale in Qatar…