Giuseppe Rossi: il più grande rimpianto del calcio italiano

27.01.2021 12:52 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Giuseppe Rossi: il più grande rimpianto del calcio italiano

Giuseppe Rossi rimane ad oggi il più grande ‘What If’ del nostro calcio: cosa sarebbe accaduto infatti se le sue ginocchia non lo avessero tradito? Dove sarebbe arrivato? Ecco i 3 momenti indimenticabili di un talento straordinario, ma sfortunato…

1) Fiorentina-Juve

Nell’ormai lontano 2013, la Juve di Antonio Conte, avanti di due gol, finì per subirne quattro, gettando alle ortiche una vittoria che pareva saldamente nelle sue mani: fu uno scatenato Pepito Rossi a rifilare ai bianconeri un’indimenticabile tripletta, che, assieme alla rete di Joaquin, regalò alla Fiorentina uno storico successo sui rivali di sempre!

2) Italia-USA

Quattro anni prima della tripletta alla Juve, Giuseppe Rossi aveva rifilato una doppietta agli USA con la maglia della Nazionale italiana nella Confederations Cup edizione 2009! Appena entrato in campo al posto di Gattuso, Pepito recupera palla a centrocampo e s’invola verso la porta avversaria concludendo la sua azione personale con un siluro nel sette! Quindi, non pago, concede il bis con un destro di controbalzo su invito di Pirlo che lascia immobile Tim Howard!

3) Parma-Torino

Quando nel gennaio 2007 Giuseppe Rossi sbarca a Parma in prestito dallo United quasi nessuno lo conosce, ma all’esordio in maglia gialloblù Pepito offre subito un saggio del proprio immenso talento: spiovente di Castellini dalla sinistra, il giovane attaccante italo-americano mette giù il pallone a centro area e s’infila in mezzo a tre avversari, superandoli in un colpo solo e battendo imparabilmente Taibi col mancino!