Il punto di Ilenia De Sena sulla Serie A

La Juve fatica, l’Inter si rialza
14.07.2020 16:51 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Serie A
Serie A

Dalla 30a giornata qualche cambiamento di classifica c’è stato. La Juventus rimane sempre in cima, l’Inter recupera la seconda posizione mentre i biancocelesti scendono di una. I bergamaschi rimangono in quarta posizione. Roma, Napoli e Milan non cambiano mantendendo il loro quinto,sesto e settimo posto. Ma ora facciamo il punto di quanto successo nella 31a e nella 32a giornata:

Milan-Juventus 4-2
Un risultato pirotecnico dei padroni di casa che a San Siro ribaltano la situazione in sei minuti. Nel corso del primo tempo le squadre sono state equilibrate. È il secondo tempo a dare spettacolo e sorpresa soprattutto. Rabiot sblocca la partita e poco dopo Ronaldo mette in rete il secondo pallone. Ma nessuno avrebbe mai pensato che di lì a poco sarebbero stati ben quattro i centri rossoneri che avrebbero messo in subbuglio tutti quanti. Infatti la quaterna inizia con il rigore di Ibrahimovic, Kessie pareggia. Ma la parità dura poco perchè Leao porta in vantaggio i suoi. La ciliegina sulla torta arriva con un errore in disimpegno di Alex Sandro che serve Bonaventura. Juventus asfaltata ma sempre a +7 dalla Lazio.

Juventus-Atalanta 2-2
Juventus che fatica a trovare i tre punti. La partita termina con un pareggio in extremis con Cristiano Ronaldo che fa terminare la gara sul 2-2 grazie ad un secondo rigore. La squadra di Sarri dai primi minuti soffre il pressing atalantino tanto che Zapata al 16’ trova il vantaggio . Nel secondo tempo si sblocca la situazione grazie ad un penalty assegnato a favore dei bianconeri: Cristiano Ronaldo la butta in rete. Quando mancano dieci minuti la compagine di Gasperini non si fa intimorire e realizza il gol del vantaggio che però non durerà molto dato che il fallo di mano di Muriel regalerà il secondo rigore realizzato dal solito Cr7. Finisce così in parità.

Hellas Verona-Inter 2-2
L’Inter cancella solo in parte la sconfitta dell’ultima partita non riuscendo ad approfittare dello stop delle prime due in classifica e scivolando al quarto posto. Il primo tempo si vede un gran bel match giocato con ritmi intensi. Al 2’ i gialloblù trovano il vantaggio con Lazovic. L’Inter così prova a reagire e infatti si rende pericolosa senza però trovare la via del gol. È il secondo tempo che permette ai nerazzurri di riportarsi in pari con Candreva al 49’. Ma nemmeno il tempo di festeggiare che Dimarco realizza un autorete. Poco più tardi è sempre l’Hellas, in positivo questa volta, a dominare la scena e il pareggio di casa arriva all’86’ con il sinistro di Veloso.

Inter- Torino 3-1
Nerazzurri che vincono nonostante la partenza non troppo brillante. Infatti è Belotti ad aprire le danze. Il Torino tiene botta all’Inter che mette in scena diverse azioni pericolose senza però mai centrare lo specchio della porta. Il vantaggio viene riportato nel secondo tempo da Ashley Young al 48’. Ma è Godin che ribalta la gara al 54’. Il tris definitivo arriva per merito di Lautaro Martinez. Termina così la gara con un 3-1 per gli uomini di Conte che tornano al secondo posto in classifica. 

Napoli-Milan 2-2
Il Napoli parte con ottimi propositi e sono diverse le azioni interessanti che purtroppo però non si concretizzano anzi sono i rossoneri a fare rete. Infatti Rebic trova uno spunto interessante verso Theo Hernandez bravo a inserirsi e concludere. Ma questo vantaggio dura fino al 34’ perchè Donnarumma fa un errore che costa un gol ai suoi. È Di Lorenzo l’autore. Nell’intervallo Pioli rende più offensivo il Milan anche se considera che potrebbe esserci un rischio di sbilanciamento. Infatti la teoria diventa pratica e Hernandez in ritardo sulla copertura non chiude Callejon che aggredisce un pallone in area, appoggia indietro per Mertens e quest’ultimo va in gol di prima. Poi il 72’ è caratterizzato dalle proteste per il rigore concesso al Milan. Si chiede di andarlo a rivedere ma c’è! Quindi Kessie pareggia. Finisce undici contro dieci per un rosso a Saelemakers da doppio giallo. Ma non serve a nulla perchè il risultato resta invariato.

Ora siamo decisamente pronti per goderci la 33a giornata di campionato aspettando nuovi colpi di scena e ribaltamenti di classifica.
Buon calcio

Ilenia De Sena