Finto centravanti: un’invenzione ‘rubata’ da Guardiola

13.09.2021 14:03 di Gabriele Cantella   vedi letture
Finto centravanti: un’invenzione ‘rubata’ da Guardiola

Tutti attribuiscono l’invenzione del Falso Nueve a Pep Guardiola, ma la storia del finto centravanti comincia negli anni ‘50 del secolo scorso…

1) Hidegkuti

Il primo Falso Nueve della storia fu Nandor Hidegkuti, centravanti della mitica Aranycsapat, l’Ungheria del visionario Gustav Sebes: fu proprio quest’ultimo ad arretrare l’attaccante centrale sulla linea dei centrocampisti per favorire l’accentranento degli esterni offensivi, togliendo il principale punto di riferimento alla difesa avversaria!

2) Di Stefano

Definire Alfredo Di Stefano semplicemente un centravanti sarebbe irrispettoso e menzognero: la Saeta Rubia sapeva far tutto e in ogni zona del campo! Partiva da attaccante centrale per poi arretrare la propria posizione, liberando lo spazio per Puskas e Gento, che potevano così accentrarsi e arrivare più facilmente alla conclusione!

3) Laudrup

Benché tutti credano che a Barcellona il Falso Nueve abbia fatto la propria comparsa con l’avvento di Pep Guardiola, in realtà era stato per primo Johann Cruijff a cucire addosso a Michael Laudrup il ruolo di finto centravanti, che abbassandosi apriva praterie per Stoichkov e Salinas!

4) Messi

A reinventare in chiave moderna e diffondere nel mondo il ruolo del Falso Nueve fu Pep Guardiola, che spostò all’esterno il vero centravanti Eto’o, inserendo centralmente Leo Messi libero di svariare su tutto il fronte d’attacco, facendone il fulcro della manovra offensiva!

5) Fabregas

L’esperimento di Guardiola si rivelò vincente non soltanto per il Barcellona, ma anche per la Nazionale spagnola, che, con Fabregas Falso Nueve, trionfò ai Mondiali in Sudafrica e due anni più tardi agli Europei in Polonia e Ucraina!