Roma-Milan 1-2, le pagelle rossonere

I voti del match dell'Olimpico
28.02.2021 22:52 di Carlo Tagliagambe Twitter:    Vedi letture
Roma-Milan 1-2, le pagelle rossonere

ROMA-MILAN 1-2

I voti del match dell'Olimpico 

MILAN (4-2-3-1): 
Donnarumma:
un paio di grandi interventi, su tutti quello a sbarrare la porta a Borja Mayoral, che blindano il risultato. Voto 7
Calabria:
è in palese debito d'ossigeno, eppure getta il cuore oltre l'ostacolo e sbarra la fascia fino al 90', procurandosi anche il rigore che sblocca la partita e vale una grande iniezione di fiducia. Voto 7
Kjaer:
difficile superarlo, ora ha forse anche trovato il partner giusto per blindare la difesa. Peccato per la traversa colpita di testa: avrebbe meritato la gioia del gol Voto 7
Tomori:
sicuro, preciso, pulito. In questo momento merita lui la maglia al fianco di Kjaer. Voto 7
Theo Hernandez:
corre, le prende e, quando serve, ci mette anche il fisico. Voto 6,5 
Tonali:
ottimo il salvataggio su Pellegrini, lascia però troppo spazio lasciato a Veretout in occasione del pareggio.Voto 6
dall'83' Meite':
finalmente entra in partita concentrato e recupera anche un paio di palloni fondamentali. Voto 6
Kessie:
torna a dominare a centrocampo come ad inizio stagione, e questa è una grande notizia. Voto 7
Saelemaekers:
illuminante il pallone per il raddoppio di Rebic a suggello di una prestazione gagliarda e sostanziosa. Voto 6,5 
dall'83' Castillejo:
pochi minuti di lotta. S.V. 
Calhanoglu:
non un primo tempo memorabile, al termine del quale è costretto ad alzare bianca per un problema muscolare. Voto 5,5 
dal 46' Diaz:
riesce a tenere alta la squadra nel momento di maggior sofferenza, poi tiene palla nel finale. Voto 6,5  
Rebic:
che sia il più in palla lo si capisce fin dai primi minuti, quando i suoi uno-due con Ibra danno spettacolo e lui pecca di generosità nel servire lo svedese in fuorigioco. Poi, nella ripresa, il capolavoro: controllo, testa alta per prendere la mira e palla nell'angolino. Voto 7,5
dal 67' Krunic:
prova il gol della domenica, ma Pau Lopez gli chiude la porta. Voto 6
Ibrahimovic:
fa un gran lavoro nel primo tempo, stringendo anche i denti quando il muscolo comincia a tirare, poi però deve arrendersi proprio quando ci sarebbe più bisogno di lui. Peccato. Voto 6,5
dal 56' Leao:
non è Ibra e si vede, ma non riesce a dare profondità alla squadra nel momento del bisogno. Voto 5
All. Pioli:
oggi dimostra coraggio prima lanciando nella mischia Tomori al posto di Romagnoli, poi confermando per 10/11esimi la formazione del derby perso rovinosamente. La sfortuna dei tanti infortuni poi lo perseguita, ancora una volta. Voto 7