Pioli: "Sarebbe meglio avere una data. Ibra? E' in gran forma!"

I tecnico rossonero sul futuro
01.05.2020 08:00 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Pioli
© foto di Federico De Luca
Pioli

"Capisco la difficolta' del momento ma nella nostra posizione poter sapere con un po' piu' di precisione quello che ci aspettera', se e quando riprenderemo, sarebbe un modo piu' giusto per cominciare a programmare il nostro lavoro. Avere date un po' piu' precise sarebbe meglio, ci auguriamo che possa succedere". Sono le parole di Stefano Pioli, allenatore del Milan, durante una diretta Instagram con l'ex pallavolista Pasquale Gravina. "Per ora cerchiamo di mantenere alta la concentazione, di far sentire la squadra il piu' vicina possibile, di farla rimanere concentrata sul nostro lavoro con la speranza di poterlo riprendere. Quello che faccio mi piace tanto, mi piacerebbe tornare alla normalita', alle cose che ci danno soddisfazione", ammette il tecnico rossonero, che parla anche di Ibrahimovic, ancora in Svezia ad allenarsi con l'Hammarby: "L'ho sentito, sta bene".

La chiacchierata con Gravina ruota a tanti argomenti, dal talento ("e' colui che fa diventare semplici le situazioni che per la gran parte degli altri sono difficili. Il talento e' poi migliorabile e allenabile: un esempio e' Roger Federer") al segreto delle grandi squadre. "Serve innanzitutto una societa' organizzata e compatta, con manager sempre pronti a trovare soluzioni, poi una squadra con valori tecnici e caratteriali importanti, e un allenatore capace di gestire uno spogliatoio non semplice. Societa', giocatori e tecnico contribuiscono tutti a creare una mentalita' vincente". La componente psicologica e' fondamentale ("bisogna trovare la chiave di accesso per ogni giocatore, sapere cosa dire e quando dire") mentre per quanto riguarda il lavoro dei colleghi, Pioli confessa: "Liverpool e Manchester City sono le squadre che seguo di piu'"