Milan-Torino 2-0, le pagelle rossonere

I voti del match di San Siro
09.01.2021 22:50 di Carlo Tagliagambe Twitter:    Vedi letture
Milan-Torino 2-0, le pagelle rossonere

MILAN-TORINO 2-0

Le pagelle di Carlo Tagliagambe

MILAN (4-2-3-1):
Donnarumma:
legge in anticipo un paio di situazioni pericolose ed interviene in presa alta evitando inutili sofferenze alla sua difesa. La sua presenza è sinonimo di sicurezza, oggi come sempre, ma è strepitoso nel finale sul tiro (deviato) di Segre. Voto 7
Calabria:
inizia da terzino e lo fa bene, poi dopo l'infortunio di Tonali prosegue il rodaggio da mediano. Test superato, ancora una volta. Voto 6,5 
Kjaer:
altra partita perfetta, in cui non concede nulla a Belotti e mura tutte le conclusioni verso la porta che transitano dalla sua zona. Voto 7
Romagnoli:
qualcosa meno di Kjaer, anche per il giallo che si prende per l'ennesima marcatura approssimativa, che lo costringe al fallo. Voto 6
Theo Hernandez:
vuole cancellare la partitaccia di Chiesa dalla memoria dei tifosi e, pronti via, spacca la partita con un taglio che vale mezzo gol di Leao. Poi, memore della lezione subìta, ripiega su Singo e limita le scorribande offensive. Voto 6,5
Kessie:
domina a centrocampo, ripiega in difesa e trasforma il rigore. Ormai è la sua giornata tipo. Voto 7
Tonali:
è spesso quello più impacciato in una squadra che sembra intendersi a menadito. Dopo l'ingenuità di Benevento da lui ci si aspettava parecchio e, invece, anche oggi tanti errori di posizione e troppi palloni persi. Spiace per l'infortunio che lo costringe a lasciare il campo. Voto 5
dal 54' Dalot:
si addormenta nella gestione del pallone e prima Murru, poi Belotti lo scippano. Tanto che lui si becca un giallo evitabilissimo. Voto 5,5
Castillejo:
niente di spettacolare, ma la sua partita è fatta di tanta corsa e qualche giocata apprezzabile. Voto 6
Brahim Diaz:
la sua vivacità scompiglia le carte della difesa del Toro, poi accarezza un pallone di destro che Leao deve solo buttare dentro per sbloccare il match. Esce per un colpo subito, Pioli non vuole rischiarlo. Voto 6,5 
dal 60' Çalhanoglu:
il suo ingresso ha più che altro il sapore di un test per una caviglia che fa i capricci e i risultati sembrano confortanti. Voto 6
Hauge:
ci si aspetta qualche guizzo in più dal punto di vista offensivo, ma lavora comunque di fisico e copre le spalle a Theo sulla fascia. Voto 6
dall'85' Maldini: S.V.
Leao:
sottoporta è letale alla prima occasione, meno lucido nell'ultimo passaggio e soprattutto ingenuo nel farsi ammonire per simulazione, visto che non ci sarà nella trasferta di Cagliari. Ed è un vero peccato. Voto 6,5
dall'85' Ibrahimovic:
che grande notiza, il suo rientro. S.V. 
All. Pioli:
serviva subito una reazione dopo il primo ko stagionale e il suo Milan non ha deluso le attese. L'approccio alla gara è ancora una volta perfetto e i rossoneri controllano la gara per tutti i 90' senza mai soffrire e, viste le tante defezioni, non era affatto scontato. Voto 7