Milan-Sampdoria 1-1, le pagelle rossonere

I voti del match di San Siro
03.04.2021 14:29 di Carlo Tagliagambe Twitter:    Vedi letture
Milan-Sampdoria 1-1, le pagelle rossonere

MILAN-SAMPDORIA 1-1

Le pagelle di Carlo Tagliagambe

MILAN (4-2-3-1)
Donnarumma:
disinnesca il sinistro di Gabbiadini e il colpo di testa di Thorsby, è fuori dai pali in occasione del gol di Quagliarella, ma la colpa non può essere sua. Voto 6
Saelemaekers:
primo tempo un po' in affanno, l'ammonizione rimediata -visti i precedenti- suggerisce a Pioli il cambio al 45'. Voto 5,5 
dal 46' Kalulu:
con lui in campo la difesa è decisamente più equilibrata. Voto 6
Kjaer:
dalle sue parti non si passa. Voto 6,5
Tomori:
idem come sopra, altra partita di qualità. Voto 6,5 
Hernandez: un buon recupero difensivo su Damsgaard, ma poi l'errore -incredibile- con cui regala a Quagliarella il gol dello 0-1. Voto 4,5
Bennacer:
non ha ancora gamba e ritmo e, soprattutto, non ha ancora la sicurezza del giocatore pienamente recuperato. Ma, dopo i mesi difficili che ha passato, ci può stare. Voto 5 
dal 60' Tonali:
entra in campo con atteggiamento molle e remissivo, finisce per perdere solo palloni. Voto 5
Kessie:
affaticato dagli impegni in Nazionale, accusa l'acido lattico e non riesce a dominare. Voto 5
Castillejo:
sul giudizio tecnico meglio soprassedere, il problema è che è appannato anche a livello atletico. Voto 4,5
dal 74' Hauge:
chissà cosa ha fatto il giovane norvegese per meritare così pochi minuti a dispetto di compagni decisamente meno dotati di lui. Ma la legge del calcio non ammette eccezioni: chi è più forte deve giocare. E non a caso segna. Voto 6,5 
Calhanoglu:
fenomeno in Nazionale, nel Milan ultimamente gli riesce poco o niente. Sarà anche la questione del contratto, tutto vero, ma i rinnovi (e gli aumenti) bisogna meritarli sul campo. E non può bastare un bel tiro al 90'. Voto 5
Krunic:
in un'ora di gioco non becca mai il pallone. E non è certo la prima volta: anche basta, a questo punto. Anche perchè in panchina c'è Hauge da valorizzare...Voto 4,5
da 60' Rebic:
con lui in campo è un'altra cosa, e non a caso sfiora in un paio di occasioni il gol del pareggio. Magari averci pensato prima...Voto 6
Ibrahimovic:
forse il ritorno in Nazionale non è stata una grande idea, a 39 anni suonati. Fermo come un palo, spesso e volentieri in fuorigioco, non gli riesce mezza giocata. Voto 5
All. Pioli:
formazione iniziale francamente inspiegabile, che denota forse una certa arroganza nell'approccio alla partita. Così come le parole della vigilia su Ibra, per provare a fugare tutti i dubbi sull'opportunità degli impegni in Nazionale, poi rivelatisi puntualmente legittimi. Krunic e Castillejo non sono da Milan, dopo due anni sembra chiaro a tutti: perchè non puntare di più su Hauge? Voto 4,5