Milan-Cagliari 4-1, le pagelle rossonere

I voti del match valido per la 2^ giornata di serie A
29.08.2021 22:40 di Carlo Tagliagambe Twitter:    vedi letture
Milan-Cagliari 4-1, le pagelle rossonere

MILAN-CAGLIARI 4-1

Le pagelle di Carlo Tagliagambe

MILAN (4-2-3-1)
Maignan:
può poco o nulla sul gol di Deiola, risponde presente con una parata plastica sull'insidiosa punizione di Lykogiannis. Voto 6
Calabria:
anima e corsa sulla fascia. Cresce l'intesa con Saelemaekers. Voto 6,5 
Kjaer:
dalle sue parti non si passa, nemmeno stasera. Blindata la difesa, eccolo impostare l'azione sfruttando i lanci lunghi. Voto 6,5 
Tomori:
non perfetto in occasione del gol del Cagliari, ma è l'unica sbavatura della sua gara. Voto 6 
Theo Hernandez:
quando affonda fa paura, ma sembra ancora alla ricerca della miglior condizione, che potrà trovare con le sue prime sgroppate con la maglia della Nazionale francese. Voto 6,5 
Tonali:
che questo potesse essere l'anno del riscatto si era già capito in estate, con quella ormai famosa rinuncia ad una fetta di stipendio pur di restare in rossonero. Poi l'ovazione del pubblico al momento della lettura delle formazioni gli ha dato la carica giusta per prendere la palla e spedirla nel sette con una parabola perfetta. Esce tra le note di 'Tonali uno di noi' cantato dalla Sud: più di così... Voto 7,5 
dal 68' Bennacer:
muscoli nel finale e benzina nelle gambe. Voto 6
Krunic:
ci mette ferocia e anche un certo ordine tattico che Pioli apprezza particolarmente. Voto 6,5 
Saelemaekers:
uno yo-yo che fa avanti e indietro sulla fascia destra, concedendosi anche qualche virtuosismo al cospetto di un Dalbert decisamente spaesato. Voto 7 
dal 68' Florenzi:
San Siro gli regala la standing ovation al momento del suo ingresso e lui mette sul campo tanta esperienza per gestire il finale di gara. Voto 6,5
Brahim Diaz:
quando si dice...fattore c. E' infatti il suo fondoschiena ad insaccare il gol del 2-1 in favore dei rossoneri, anche se il gol sarà poi assegnato comunque a Leao. E' sempre lui ad inventarsi il pallone che vale il primo gol rossonero di Giroud. Magic moment. Voto 7
dall'85' Maldini: S.V. 
Rafael Leao:
dorme sul cioccolatino di Giroud in avvio, ma è dal suo piede che parte il tiro che Brahim devia nel 2-1. Poi, nella ripresa si sbatte con convinzione, ma Pioli lo toglie al 70esimo. Voto 6,5
dal 68' Rebic:
in attesa che, come sempre sbocci nel girone di ritorno, qualche minuto per mettere benzina nelle gambe e un bel tiro di poco alto dopo una splendida combinazione con Giroud. Voto 6
Giroud:
magico di tacco nello smarcare Leao davanti alla porta, perfetto il tocco che vale il gol del 3-1, il suo primo a tinte rossonere. A quel punto il raddoppio è di rigore. Una prima a San Siro che ricorderà a lungo. Voto 7,5 
dal 90' Castillejo: S.V. 
All. Pioli
: il suo Milan sembra maturato per pazienza e gestione del pallone. In attesa di partite più probanti, i rossoneri sono lì, in vetta alla classifica con 6 punti in due gare. Tanto per gradire. Voto 7