Juve-Milan 0-0, pagelle rossonere: Kjaer è una montagna, su Paquetà aveva ragione Rivaldo?

I voti del match dell Stadium
12.06.2020 23:10 di Carlo Tagliagambe Twitter:    Vedi letture
Juve-Milan 0-0, pagelle rossonere: Kjaer è una montagna, su Paquetà aveva ragione Rivaldo?

JUVENTUS-MILAN 0-0

Le pagelle di Ciccio Mariello

DONNARUMMA 7 Probabilmente il rigore l'ha persino sfiorato.
CONTI 5 Il gomito largo che causa il rigore è la sintesi perfetta del suo primo tempo; leggermente meglio nella ripresa.
43' st SAELEMAEKERS 5 Sul piede un potenziale contropiede, anziché un assist, gli esce una fucilata.
KJAER 6.5 Respinge tutto quello che può; una sola sbavatura, sventata da Romagnoli.
ROMAGNOLI 6.5 Si mette in trincea insieme a Kjaer cercando di reggere l'assalto bianconero.
CALABRIA 4 Primi due appoggi, due passaggi ai giocatori bianconeri; è il preludio ad una prestazione da horror.
43' st LAXALT 5 Fa in tempo a farsi mandare al bar da Ronaldo.
KESSIE 6.5 Vuol far sentire la sua fisicità impressionante (Calabria dixit); in mezzo è il migliore per distacco.
37' st KRUNIC 5.5 6' bastano per farsi lasciare sul posto da Cuadrado.
BENNACER 5 Cerca di pulire qualche pallone ma finisce per perderne di sanguinosi.
PAQUETA' 4 Adesso capiamo perché Rivaldo si è detto scandalizzato quando lo ha visto indossare la 10 del Brasile...
37' st COLOMBO 6 Ricorderà questa serata per l'esordio nel calcio dei grandi.
BONAVENTURA 6 Si ritrova a dover fare la prima punta; il pericolo maggiore nasce da una sua iniziativa; sostituzione inspiegabile.
DAL 7' st LEAO 5 Entra con la classica indolenza a cui ci aveva abituati prima della sosta.
CALHANOGLU 5 Viene incontro per farsela dare ma una volta ricevuta la maltratta.
REBIC 3 Non tocca neanche un pallone ma in compenso rimedia un sacrosanto rosso diretto per un colpo in stile Wrestling.



Le pagelle di Carlo Tagliagambe
MILAN (4-3-1-1)
Donnarumma:
l'unico intervento degno di nota è quello (tutto istinto) del primo tempo su Matuidi. Per il resto solo un paio di voli in cui non rischia la presa anche se tutto sommato avrebbe potuto. Voto 6
Conti:
dilettantesca l'ingenuità con cui serve a CR7 il primo match-ball. Il fatto che poi il rigore si stampi sul palo non è un'attenuante. Voto 4,5
dal 43' s.t. Saelemaekers:
ingiudicabile. Ma non stasera, come calciatore in generale... S.V.
Kjaer:
una montagna in mezzo all'area. Stasera è veramente insuperabile, anche quando -specie all'inizio- la presisone bianconera si fa davvero intensa. Voto 7
Romagnoli:
coordina una retroguardia sgangherata, ma efficace. E tiene botta con una scivolata stilosissima. Voto 6,5 
Calabria:
il paragone con i pari-ruolo bianconeri è semplicemente imbarazzante. Voto 4,5 
dal 43' s.t. Laxalt:
le sue treccine regalano a CR7 l'unica gioia di una serata imbarazzante. Voto 5
Bennacer: 
impreciso negli appoggi, perde una marea di palloni. Com'era la storia dei 50 milioni di Guardiola? Voto 5
Kessié:
la tecnica è quella che (non) è, ma compensa con uno strapotere fisico mai visto negli ultimi tempi. Voto 6,5 
dal 37' s.t. Krunic:
entra per tamponare nel finale. S.V.
Paquetà:
ci fosse una volta che, quando è chiamato a fare la differenza, facesse una mezza partita buona. Voto 4,5 
Calhanoglu:
poco lucido nella giocata, fa il solletico a Buffon con un paio di tiracci da fuori. Voto 5
Bonaventura:
tecnicamente e tatticamente è il migliore per distacco, peccato che le gambe non girino più come una volta. Voto 6 (di stima)
da 50' Rafael Leao:
caricarsi tutto il peso dell'attacco non era cosa semplice, però non dà l'impressione di sbattersi eccessivamente. Voto 5
Rebic:
la speranza è che, riguardandosi, si vergogni da solo. Per l'avversario che ha colpito in quel modo, per i compagni che ha lasciato 75' in 10, ma soprattutto per se stesso. Voto 3  
All. Pioli:
limita i danni dopo l'inizio choc e, in tutta sincerità, era difficile uscirne meglio di così... Voto 6