La vittoria di Udine salva Pirlo, ma getta un’ombra sul futuro della Juve

03.05.2021 08:06 di Gabriele Cantella   Vedi letture
La vittoria di Udine salva Pirlo, ma getta un’ombra sul futuro della Juve

La vittoria di deretano ottenuta nel finale a Udine quasi inconsapevolmente decreta la conferma del Maestro in panchina e consegna di fatto all’Inter anche il prossima Scudetto: qualunque Presidente che abbia a cuore le sorti della propria squadra, dopo la vergognosa prestazione alla Dacia Arena, l’ennesima di una stagione grottesca, l’avrebbe già sollevato dall’incarico, ma lui, l’ineffabile Andrea Agnelli, no! 

Preparatevi ad un’altra annata di bocconi amari, umiliazioni ed esperimenti abortiti: il circo non leva le tende, si riparte con Pirlo al timone perché è un predestinato! 

Confermati anche il gatto Nedved e la volpe Paratici, amici del Presidente, come l’allenatore, che saranno premiati con un lungo e remunerativo rinnovo per lo squadrone che hanno allestito e le vagonate di milioni che hanno ben speso per gente come Kulusevski, Ramsey, Morata, Rabiot, Demiral ecc...

Un paio di innesti del calibro di Rovella e Milik per una Juve di nuovo cannibale, ovviamente col Maestro in panchina! Tremate tutti, we’ll be back! Se lo dice il Presidentissimo, bisogna fidarsi! 

Purtroppo c’è ancora una grande fetta di tifosi che giustifica tutto anziché esigere che i responsabili di questo scempio facciano un passo indietro: finché ci sarà gente disposta ad accettare qualunque cosa, non cambierà niente!

Voglio mettere Pirlo in panchina e confermarlo dopo una stagione del genere? Lo faccio senza problemi, perché nessuno protesta, anzi, mi battono pure le mani! 

Continuate a battere le mani di fronte all’autodistruzione della fu Juventus F.C.
Contenti voi...