La Juve non muore mai: l’opinione di Beppe Bianconero

08.01.2021 08:00 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
La Juve non muore mai: l’opinione di Beppe Bianconero

Finalmente è arrivata una risposta forte, importante, caratterialmente fondamentale ed è quella che la Juventus di Andrea Pirlo è ancora la squadra da battere e che lotterà fino alla fine per la conquista di questo campionato.
Un Milan rimaneggiato dalle assenze, come del resto la Juventus, che incombe nella sua prima sconfitta.
Ordinato nel gioco e pericoloso, in ottima forma fisica e mentale ma che si trova a fronteggiare una Juventus spietata e cinica.
Il risultato finale dice chiaramente che la Juventus è stata molto concentrata avvalendosi di un Chiesa che offre la prestazione più bella da quando è approdato a Torino, il migliore in campo che sigla una splendida doppietta con due 2 goal di pregevole fattura.
La concentrazione dei bianconeri, raggiunti sul 1-1 dal goal di Calabria, è stata alta a tal punto di riuscire con audacia a portare a termine la partita con una vittoria voluta, cercata, sudata.
Dopo ben 27 risultati utili consecutivi il Milan deve arrendersi e porgere l’onore delle armi.
Si voleva continuità, si chiedeva alla Juventus un segnale forte e questo è arrivato prepotentemente  tra le mura di S.Siro battendo la prima in classifica e rimettendosi in corsa per la lotta al titolo.
Una serata molto positiva dove ognuno dei giocatori ha giocato, chi piu’ e chi meno, oltre la sufficienza.
Il primo incontro di un difficile tour de force viene vinto senza discussioni, ora testa al Sassuolo per prepararsi alla grande sfida del 17 Gennaio, sempre in quel di S.Siro, contro l’Inter di Antonio Conte.
La Juventus non è morta, non muore mai.
Ora serve che questo venga dimostrato anche nelle prossime partite, per ora è innegabile che la Juventus c’è, fino alla fine!

Giuseppe Petruzzini