La Juve non molla: il punto di Beppe Bianconero

11.01.2021 09:24 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
La Juve non molla: il punto di Beppe Bianconero

Una partita che diventa difficile per la Juventus nonostante il Sassuolo sia rimasto  in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Obiang.
I primi 40 minuti della partita vedono annullarsi le due squadre ed infatti ci sono ben 0 occasioni da goal da parte di entrambe. La partita cambia quando il Sassuolo rimane in 10 e quando la Juventus fa entrare in campo Kulusevski per Dybala, uscito per infortunio.
La Juve ha 2 occasioni da rete poco prima della fine del primo tempo, prima con Ronaldo che non arriva sul pallone davanti alla porta avversaria dopo uno scambio tra Bonucci e Demiral e poi con Ramsey che liberato da Kulusevski salta porge un assist allo stesso al centro d’area che però tira con il destro, non il suo piede, e calcia alto.
Nel secondo tempo gli uomini di Andrea Pirlo che trovano il vantaggio con un gran tiro di Danilo al 50’ ma la Juventus si fa raggiungere dopo solo 8 minuti grazie ad un errore difensivo che vede libero Defrel di lasciare sul posto Bonucci e di siglare il goal del momentaneo pareggio, 1-1.
La Juventus passa nuovamente in vantaggio al minuto 82’ grazie a Ramsey che spinge in porta un cross rasoterra di Frabotta.
Il Sassuolo continua ad attaccare ma è Cristiano Ronaldo che al 92’, in pieno recupero, che va’ in fuga dopo un gran lancio di Danilo e sigla il 3-1 definitivo per i bianconeri.
Nota stonata per la Juventus sono l’Infortunio di McKennie uscito solo dopo 19’ per un problema muscolare, Dybala costretto a chiedere il cambio al 42’ per una distorsione al ginocchio e bisogna valutare la condizione di Chiesa che ha ricevuto una brutta botta sulla caviglia nell’occasione dell’espulsione di Obiang.
La Juventus non è stata brillante ma porta a casa 3 punti fondamentali ed importantissimi che consentono di portarsi a -7 dal Milan ma con una partita ancora da recuperare.
Ora c’è la sfida di Coppa Italia contro il Genoa ma già si pensa alla sfida di Domenica 17 contro l’Inter di Antonio Conte.
La formazione è rimaneggiata ma in settimana verrà valutata la condizione degli infortunati, per quanto riguarda Alex Sandro e De Ligt bisognerà aspettare l’esito dei tamponi per verificare se saranno ancora positivi al Covid o no.
Servirà una Juventus cinica, spietata e che dovrà dare il 100% di sé per poter espugnare S.Siro ma sappiamo che in certi appuntamenti la Juventus risponde presente!
E’ giunto il momento di dire la verità… la Juventus rimane ancora favorita per la lotta allo scudetto?
Beppe Petruzzini