Schöne prigioniero del Genoa: ecco perché...

Il danese ai margini del progetto rossoblù...
14.10.2020 09:00 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Schöne
Schöne

Ai margini della rosa del Genoa, Lasse Schöne sfoga la sua rabbia per bocca del procuratore, Revien Kanhai…

Marcia indietro

L’agente di Schöne accusa il Ds del Genoa, Faggiano, di aver favorito altri calciatori a scapito del centrocampista danese, finito ai margini malgrado le rassicurazioni da parte dell’allenatore:

L’allenatore ha indicato che voleva Lasse nella formazione titolare, ma il nuovo direttore sportivo la pensava diversamente. Aveva fatto i suoi acquisti e spiegato che sarebbe stato difficile veder Schöne giocare. Lasse ha molta esperienza, così abbiamo esaminato le opzioni. Abbiamo deciso di rimanere a Genova. Sembrava un buon piano, fino a quando abbiamo scoperto che il direttore sportivo non lo ha inserito nella lista per la Serie A. È nuovo e ha portato nuovi centrocampisti. Probabilmente ha altri interessi e ha paura dell’influenza di Lasse.

Bastava dirlo!

Revien Kanhai lamenta quindi un comportamento scorretto da parte del club rossoblù, reo di non aver comunicato in tempo al proprio assistito l’intenzione di non puntare su di lui:

È scandaloso che non ci abbia informato prima della fine del mercato. Avremmo potuto trovare un nuovo club in pace. È triste come il club abbia trattato Lasse. Ha giocato quasi tutta la scorsa stagione con tre allenatori, si sono salvati nonostante una rosa scarsa. E ora questo. Ma questa storia non finisce qui.