Le confessioni di Sneijder: "A Madrid ero solo con la vodka"

L'olandese sul periodo al Real
25.06.2020 09:00 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Le confessioni di Sneijder: "A Madrid ero solo con la vodka"

"Arrivai al Real Madrid nel 2007, ero giovane e apprezzavo il successo e l'attenzione. Più tardi qualcosa deve essere andata storta: niente droghe, ma alcol e rock'n'roll". E' quanto scrive nella sua autobiografia, pubblicata da Kees Jansma, Wesley Sneijder, l'ex centrocampista della Nazionale olandese che in Italia ha vestito la maglia dell'Inter. Sneijder, come riporta 'Telegraaf', nel libro parla delle difficoltà incontrate a Madrid quando il matrimonio con la prima moglie è finito e la coppia aveva avuto un bambino, Jessey. ''Sono stato lasciato solo e vedevo poco il piccolo Jessey. A proposito, perché restare soli quando hai abbastanza amici con cui passare il tempo libero? Non mi rendevo conto che la bottiglia di vodka era diventata la mia migliore amica".