I numeri 10 dimenticati

17.04.2021 09:50 di Gabriele Cantella   Vedi letture
I numeri 10 dimenticati

Baggio, Totti e Del Piero chi se li scorda? Ma non tutti i numeri 10 sono rimasti nei ricordi dei tifosi… Alcuni di loro oggi sono dimenticati…

1) Oberdan Biagioni

Trequartista dotato di estro e tecnica, Oberdan Biagioni era capace di giocate non comuni, ma un carattere troppo istintivo e schietto gli ha precluso le soddisfazioni che avrebbe meritato. Il punto più alto della sua lunga carriera in provincia rimane l’esperienza tra le file del Foggia di Zeman nella stagione 1992/93.

2) Pietro Strada

Col pallone tra i piedi Pietro Strada ci sapeva fare, chiedete a Carlo Ancelotti, che lo allenò alla Reggiana e lo volle con sè anche al Parma… Una carriera che avrebbe potuto decollare quella del fantasista bresciano non fosse stata costellata di gravi infortuni che inevitabilmente finirono per condizionarne il rendimento in campo…

3) Dariusz Wosz

Nessuno forse ricorderà questo raffinato trequartista tedesco, capitano e stella del Bochum tra il 1992 e il 1998 e di nuovo dal 2001 al 2007… Vederlo in azione sul campo era una gioia per gli occhi, il suo mancino disegnava parabole illeggibili per i portieri avversari, che non potevano far altro che raccogliere il pallone in fondo al sacco!

4) Nino Barraco

Classica mezzapunta dotata di fantasia e senso del gol, Nino Barraco vedeva corridoi che altri non immaginavano neanche ed era una sentenza su calcio di punizione! Numero 10 del Palermo dei Picciotti allenato da Ignazio Arcoleo, l’ex trequartista siciliano è ancora oggi il miglior realizzatore della storia del Trapani calcio con 81 reti.

5) Ciccio Cozza

La carriera di Francesco Cozza rimane indissolubilmente legata alla maglia amaranto della Reggina: idolo del Granillo, Ciccio era capace di giocate entusiasmanti e di gol da urlo come quello rifilato all’Udinese nella stagione 2005/06!