Bidoni in Serie A, eroi in Sudamerica

24.06.2022 10:19 di Gabriele Cantella   vedi letture
Bidoni in Serie A, eroi in Sudamerica

Sono sempre di più i calciatori che falliscono in Italia, ma poi vincono la Libertadores: ecco chi ci è riuscito…

1) Gabigol

Bomber implacabile nel Santos, indicato come l’erede di gente del calibro di Pelè e Neymar, Gabigol approda all’Inter in pompa magna, ma rimane un oggetto misterioso… Va in prestito al Benfica e stecca anche lì, torna al Santos e ritrova l’antico smalto, quindi passa al Flamengo e trascina il Mengão alla conquista della Coppa Libertadores, laureandosi capocannoniere del torneo!

2) Felipe Melo

Sbarcato a Firenze nell’estate 2008, Felipe Melo viene subito accostato a Dunga e dopo un’eccellente prima stagione in viola, passa alla Juventus, ma in bianconero si segnalerà per il caratteraccio e le sue entrate killer sui malcapitati avversari! Non farà meglio all’Inter, che lo rispedirà presto in Patria al Palmeiras: con la maglia dei Verdão, l’ex Galatasaray si prenderà la rivincita, alzando al cielo la Copa Libertadores!

3) Gerson

Sbarcato a Roma con l’etichetta di fenomeno, il giovane Gerson in giallorosso non lascia traccia e viene spedito in prestito a Firenze, ma anche in maglia viola delude e così torna in Patria al Flamengo, divenendo colonna portante della squadra che nel breve spazio di sei mesi vince campionato brasiliano, Supercoppa del Brasile, Coppa Libertadores e Recopa sudamericana!

4) Luiz Adriano

Sbarcato in Italia dopo essersi messo in mostra tra le file dello Shakhtar, Luiz Adriano diviene in fretta il bersaglio delle critiche dei tifosi del Milan, contribuendo ad alimentare la leggenda della maledizione della 9 rossonera! Rinascerà in Patria, trascinando a suon di gol il Palmeiras alla conquista della Copa Libertadores!

5) Quintero

Sbarcato giovanissimo in Italia con le stigmate del predestinato, Juan Fernando Quintero non riesce però a mettere in mostra il suo talento con la maglia del Pescara e dopo una sola stagione in Abruzzo, comincia un lungo peregrinare che lo condurrà sino a Buenos Aires per vestire la camiceta del River Plate: coi Millionarios il colombiano vincerà una storica Libertadores battendo in finale gli eterni rivali del Boca Juniors!