Anche chi è Special sbaglia: 5 grandi errori di Mourinho

11.03.2021 08:38 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Anche chi è Special sbaglia: 5 grandi errori di Mourinho

Anche i più grandi sbagliano, meno degli altri, ma neppure loro sono infallibili: di errori ne ha commessi pure Josè Mourinho… Ecco i 5 incredibili abbagli dello Special One…

1) Salah

Dopo due eccellenti stagioni al Basilea in cui mette in mostra tutto il suo talento, Momo Salah passa al Chelsea, ma ad accoglierlo a Londra trova Josè Mourinho, che però non crede in lui e lo impiega col contagocce: all’egiziano non resta quindi che cercar fortuna altrove e per questo accetta il prestito alla Fiorentina… Conclusa l’avventura italiana, tornerà in Premier dalla porta principale, divenendo in breve un punto fermo del Liverpool di Klopp che in due stagioni vince Champions e campionato inglese, alla faccia dello Special One, che troppo precipitosamente lo aveva bocciato senza appello!

2) Lukaku

Quando un giovane Romelu Lukaku sbarca a Londra, sponda Chelsea, Josè Mourinho lo boccia senza appello e lo manda in prestito al West Bromwich Albion, dove il belga segna 17 gol, meritandosi il ritorno alla base, ma neppure stavolta lo Special One lo tiene in considerazione e a fine stagione lo spedisce all’Everton! Curioso che qualche anno più tardi, il tecnico portoghese lo voglia con sè al Manchester United…

3) Casillas

Leggenda del Real Madrid e della Nazionale spagnola, Iker Casillas riceve il benservito da Josè Mourinho, che tra i pali della porta dei Blancos gli preferisce Diego Lopez e lo relega stabilmente in panchina, arrivando addirittura a metterlo fuori squadra!

4) De Bruyne

L’errore più grave commesso dallo Special One rimane ad oggi la prematura e ingiustificata bocciatura di Kevin De Bruyne: approdato al Chelsea giovanissimo, il belga aveva già lasciato ampiamente intravedere un talento non comune, ma Mourinho se ne liberò come di una scarpa vecchia, spendendolo in Bundesliga! La rivincita l’ex Wolfsburg se la prenderà con gli interessi, imponendosi come uno tra i centrocampisti più forti al mondo con la maglia del Manchester City!

5) Quaresma

E pensare che tra Cristiano Ronaldo e Quaresma, quello più forte doveva essere il secondo! Ai tifosi dell’Inter bastò poco per accorgersi che non era così… All’ennesimo pallone sparato malamente in tribuna nel tentativo di eseguire il pezzo pregiato del suo repertorio, anzi l’unico, la Trivela, il pubblico di San Siro perse la pazienza e subito dopo la perse anche Mourinho, che lo aveva voluto ad ogni costo in nerazzurro!