Carra...Armato Rossonero - Attento Milan: bisogna vendere, ma attenzione a non svendere!

Il punto in casa Milan a firma del Milanologo
28.06.2019 02:28 di Redazione Calcissimo   Vedi letture
Carra...Armato Rossonero - Attento Milan: bisogna vendere, ma attenzione a non svendere!

Questo fine giugno milanese sta costringendo la città sotto una corrente di aria calda proveniente dal Sahara, Milano boccheggia, schiacciata da questa canicola, ma se quella nerazzurra sente un venticello fresco di rinnovamento profumata di nuovi grandi acquisti e rinnovate ambizioni, quella rossonera sembra soffocare sotto i colpi delle restrizioni del Fair play finanziario e dall'incertezza generale che sta circondando la società di Via Aldo Rossi.

La necessità di dover fare cassa il prima possibile per sistemare il bilancio e per cercare di avere qualche milione da investire in questo mercato, sta mettendo a dura prova i nervi e la pazienza dei tifosi già provati da otto anni di delusioni. La dirigenza invece da l'idea di avere molte idee ma molto confuse, perchè nel calciomercato la fretta può essere cattiva consigliera, ed il rischio di vendere male sia tecnicamente che economicamente che acquistare peggio è molto elevato ed il Milan questo non se lo può proprio permettere ne dal punto di vista tecnico che da quello economico..

Il primo indiziato a fare le valigie da Milanello è Gigio Donnarumma, valutato 55/60 milioni, sull'enfant prodige ci sono gli occhi delle big inglesi ma soprattutto del Psg che ha già fatto pervenire la prima offerta a Casa Milan. Se possiamo chiamare offerta 20 milioni più Areola, non scherziamo per favore vedo portieri come Neto venduti a 35 milioni e noi dovremmo vendere il nostro pezzo più pregiato sotto costo?? Non esiste proprio, o almeno in teoria non dovrebbe esistere, perchè le società sanno che il Milan deve vendere quindi cercano di prenderci per la gola, tutto questo sciacallaggio in onore del Fair play Finanziario che dovrebbe equilibrare i campionati e le coppe europee. Vendere il nostro portierone sarebbe un operazione perfetta dal punto di vista economico, in un colpo solo si risanerebbe quasi tutta la gestione 2018/19, anche se si tratta del futuro migliore portiere del mondo, visto il ruolo che ricopre sarebbe un sacrificio dal punto di vista tecnico sostenibile e sopportabile. Maldini e Boban dovrebbero iniziare a fare la voce grossa, perchè vendere ha un senso, svendere vorrebbe dire fare un autogol clamoroso sia per le casse che per il valore tecnico della rosa.....sveglia dirigenza siamo il MIlan.

Se per la maggior parte dei tifosi Donnarumma potrebbe partire senza strapparsi i capelli, il secondo indiziato in nome delle plusvalenze milionarie, a fare le valigie invece ha scatenato le ire di molti e la gioia di altri. Parliamo di Patrick Cutrone, giocatore molto amato dal pubblico di San Siro per il suo impegno e per il suo attaccamento alla maglia. Tutti motivi validi per affezionarsi a un giocatore, ma altre frange del tifo rossonero me per primo, vorrebbero attaccarsi a un giocatore soprattutto ad un attaccante, per tecnica senso del gol e qualità tecniche. Reputando Cutrone un giocatore normalissimo, poco meglio di un qualsivoglia Paloschi, con un offerta da 30 milioni sarei pronto a portarlo ovunque a una sola condizione.....non fatemi vedere Andre Silva a San Siro il prossimo anno. Il discorso è molto semplice se devo vendere Cutrone per andare a prendere un attaccante migliore concordo in pieno, ma se devo farlo per tenere l'invendibile bidone portoghese, bello solo esteticamente e parlo a livello fisico non calcistico, giocatore che vedrei bene non alla Scala del Calcio ma su palcoscenici come Uomini e Donne o l'attuale Temptation Island. Per tutto ciò propongo una soluzione, venderli entrambe e virare su un attaccante di valore assoluto.

Siamo solo a fine giugno, il calciomercato finirà tra circa un paio di mesi e forse è un po' prestino per dare giudizi ed opinioni, ma il solito Vecchio Saggio sosteneva che "Il buongiorno si vede dal mattino", se questo è il buongiorno della nuova stagione, si prospetta un'altra stagione di sofferenza dove ci toccherà galleggiare tra il quarto e il settimo posto....speriamo che il nostro amato Milan riuscirà a stare a galla.

Firmato 
Il Milanologo